Serie A, Juventus-Atalanta 1-1: Gasperini sale al terzo posto

A Ilicic ha risposto Mandzukic nella festa bianconera, per gli orobici è aggancio all'Inter

  • A
  • A
  • A

E' finita 1-1 la sfida dell'Allianz Stadium tra Juventus e Atalanta valida per il 37° turno di Serie A. Un pareggio che ha fatto da cornice alla festa scudetto bianconera nell'ultima sfida casalinga della stagione e all'addio al calcio di Barzagli, ma che ha un grande valore per i bergamaschi. Al gol di Ilicic al 33' ha risposto Mandzukic all'80, ma con il pari i nerazzurri sono saliti al terzo posto in piena zona Champions.

LA PARTITA Abbracci e sorrisi per tutti a fine partita, con qualche lacrima di commozione qua e là per gli addii di Max Allegri e soprattutto Andrea Barzagli. La Juventus ha festeggiato pareggiando l'ultima partita casalinga concedendo spazio ai sorrisi dell'Atalanta, ma non troppo perché va bene tutto ma la maglia va sempre rispettata. L'1-1 dell'Allianz Stadium alla fine fa felice un po' tutti, da Allegri che non chiude la propria avventura davanti ai tifosi della Juventus con una sconfitta a Gasperini che magari la bocca buona sui tre punti se l'era fatta ma che, a conti fatti, ha in mano il proprio destino in chiave qualificazione Champions a novanta minuti dalla fine del campionato; da terzo in classifica poi.

Alla fine è uscito il risultato che i malpensanti si aspettavano alla vigilia, ma in campo è stata battaglia vera per novanta minuti. Ecco, magari con un po' meno attenzione tattica del solito soprattutto dalla sponda juventina, ma nessuno ha regalato niente a nessuno e l'1-1 è frutto di una partita giocata all'attacco sia dalla Juventus che dall'Atalanta. I temi infatti non mancavano anche in casa bianconera con la voglia di gol di Ronaldo frustrata dalla difesa atalantina o le prestazioni di Dybala e Barzagli, ma dopo un inizio a ritmi alti della Juve con un'occasione sciupata malamente da Ronaldo, l'Atalanta è riuscita a prendere le misure all'avversario cercando lo sfondamento dalle corsie laterali. Un tiro di Freuler centrale e la traversa da pochi passi di Hateboer (più errore che sfortuna) sono state le avvisaglie di un cambiamento in arrivo con il match sbloccato da Ilicic al 33' appostato sul secondo palo sugli sviluppi di un corner con dormita di tutta la retroguardia di Allegri.

Se una colpa può essere data all'Atalanta e a Gasperini alla fine è stata quella di non credere fino in fondo alla vittoria giocando con intelligenza in contropiede, forse un concetto non troppo presente nelle nozioni del tecnico in questa stagione. I nerazzurri nel secondo tempo infatti hanno avuto una sola grande occasione e da calcio piazzato ancora con Ilicic, per il resto nonostante una Juventus a completa trazione anteriore con gli inserimenti di Kean, Bernardeschi e Mandzukic, non sono arrivate ripartenze importanti lasciando ai bianconeri il controllo del gioco. Ronaldo e Dybala non hanno mai trovato lo spunto giusto, nemmeno Cancelo dalla distanza mentre il gol del pareggio porta la firma di Mandzukic con una spaccata sul secondo palo finita tra le gambe di Gollini per l'1-1 finale per la festa di tutti, forse rovinata - ma nemmeno troppo - solo a Bernardeschi con un'espulsione in pieno recupero per un brutto fallo su Barrow.

L'Atalanta ora ha il destino Champions nelle proprie mani: dovrà vincere contro il Sassuolo all'ultima giornata per fare la storia, anche se potrebbe bastare anche un pareggio in base alle combinazioni di risultati con le milanesi.

LE PAGELLE Ilicic 6,5 - Suo il gol decisivo, forse uno dei più semplici dell'intera stagione. Bravo a farsi trovare libero sul secondo palo, poi passa il secondo tempo a gestire palloni con tranquillità.

Ronaldo 5,5 - La grinta ce la mette, ma il clima di festa non lo aiuta come nemmeno un'intesa con Dybala mai decollata. Cerca il gol in tutti i modi ma non lo sfiora mai.

Dybala 5 - In una partita come questa dovrebbe fare di tutto per prendersi il palcoscenico, invece non si rende mai pericoloso vagando per la metà campo avversaria senza troppa convinzione. Calcia in curva diversi palloni buoni.

Barzagli 6 - La festa è tutta per lui in campo nell'ora in cui gioca. La ruggine dei mesi passati tra un infortunio e l'altro si vede contro Zapata, però chiude una carriera da numero uno.

Djimsiti 6,5 - Riscatta una brutta prestazione in finale di Coppa Italia con una prova di concentrazione importante su Ronaldo e compagni.

LE STATISTICHE

L'Atalanta é l'unica squadra di Serie A ad aver raggiunto il traguardo delle 100 reti stagionali in tutte le competizioni.
L'Atalanta è imbattuta da 12 partite di Serie A (8V, 4N): i bergamaschi non restano imbattuti per più gare di fila nel massimo campionato dal 1989.
Era dal 17 maggio 2009 che l'Atalanta non riusciva ad uscire imbattuta da una trasferta di campionato in casa della Juventus.
La Juventus non arrivava a quattro gare di fila senza successi in un singolo campionato dal 2012 e non rimaneva tre gare casalinghe senza successi dal 2015.
La Juventus ha subito gol per sette giornate consecutive: in uno stesso campionato non accadeva da gennaio 2011.
Ilicic, al pari di Icardi, é l'avversario ad aver segnato piú gol allo Stadium in Serie A contro la Juventus (da quando esiste questo nuovo impianto): 3 reti.
I quattro gol segnati da Ilicic alla Juventus in Serie A sono arrivati a Torino.
Josip Ilicic è ora a un solo gol di distanza dal suo record di marcature in una singola stagione di Serie A (13 nel 2015/16 con la Fiorentina).
Terzo gol per Mandzukic contro l'Atalanta: tutti arrivati allo Stadium: contro nessuna squadra ha segnato piú gol in Serie A.
Primo gol in Serie A nel 2019 per Mandzukic, che non segnava dal 22 dicembre in campionato.
Secondo cartellino rosso in Serie A per Bernardeschi: il primo risaliva a gennaio 2017 contro il Genoa.

IL TABELLINO JUVENTUS-ATALANTA 1-1
Juventus (4-3-3)
: Szczesny 6; Cancelo 6, Barzagli 6 (16' st Mandzukic 6,5), Bonucci 6, Alex Sandro 6 (1' st Bernardeschi 5,5); Emre Can 6, Pjanic 6, Matuidi 6 (40' st Kean sv); Cuadrado 6, Dybala 5, Ronaldo 5,5. A disp.: Pinsoglio, Del Favero, Chiellini, Rugani, De Sciglio, Caceres, Spinazzola, Bentancur, Nicolussi. All.: Allegri 6.
Atalanta (3-4-1-2): Gollini 6; Hateboer 6, Djimsiti 6,5, Masiello 6,5; Gosens 6 (16' st Mancini 6), De Roon 6, Freuler 6, Castagne 6; Gomez 6 (29' st Pasalic 6); Ilicic 6,5 (33' st Barrow 6), Zapata 6,5. A disp.: Berisha, Rossi, Reca, Ibanez, Pessina. All.: Gasperini 6,5.
Arbitro: Rocchi
Marcatori: 33' Ilicic (A), 35' st Mandzukic (J)
Ammoniti: Alex Sandro, Ronaldo, Matuidi (J); Hateboer (A)
Espulsi: 47' st Bernardeschi (J) per gioco violento

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments