QUI ATALANTA

Atalanta, Gasperini: "Col Crotone insidiosa, ma siamo in un buon momento"

Il tecnico nerazzurro alla vigilia della sfida con i calabresi: "Loro sfortunati nei risultati, hanno raccolto poco"

  • A
  • A
  • A

Gian Piero Gasperini non nega le insidie che può nascondere il match col Crotone, ma si dice fiducioso visto l'ottimo periodo che sta attraversando la sua Atalanta: "Sarà una gara difficile - ha detto il tecnico dei bergamaschi alla vigilia -. Dobbiamo prendere le precauzioni giuste, ma siamo anche in un buon momento. Abbiamo il massimo della fiducia e vogliamo continuare così. Il Crotone è stata una squadra sfortunata nei risultati, ha fatto delle buone prestazioni anche se ha raccolto poco".

Getty Images

Gasp si è poi soffermato sulle condizioni di alcuni singoli: "Zapata oggi proverà, poi vedremo. È un infortunio più lieve rispetto allo scorso anno, non ci sono grosse preoccupazioni. Sta molto meglio. Oggi tornerà in campo, lo avrebbe potuto fare anche ieri. Dopo sei giorni potrebbe già essere arruolabile, lo scorso anno si partiva già da un recupero più lungo. Caldara sta recuperando, si muove bene e senza nessun tipo di fastidio. Speriamo che questo intervento abbia risolto i suoi problemi. Ilicic l'ho visto bene, come ho già detto domenica sarà un valore importante per questa ultima parte di stagione. Questa squadra merita un po' più d'attenzione, sposterei il focus anche su altri giocatori, nonostante l'importanza dei singoli".

Sui cambiamenti d'assetto a gara in corso il tecnico di Grugliasco ha le idee chiare: "La rotazione dei difensori centrali? Non è la prima volta che la facciamo. Non è pensabile che l'Atalanta possa dominare sempre l'avversario. Le partite vanno viste nel complesso, ci si sofferma troppo su dei momenti in cui si soffre, è normalissimo. Ho la sensazione che sull'Atalanta ci sia un po' troppa presunzione. Sappiamo che dobbiamo soffrire e difenderci. Abbiamo sempre fatto qualche cambiamento, ad esempio la posizione di Pessina o degli attaccanti, sono quelli che ruotano di più. Poi c'è l'avversario che ha le sue caratteristiche e bisogna considerare anche quelle".

Infine un'analisi del periodo che attende i suoi: "I punti pesano per tutti in questa fase e superare gli avversari diventa difficile. Tutti perdono dei punti, risultati eclatanti non ce ne sono, sono tutti match equilibrati. È una fase molto lunga, vincere su campi difficili non è facile. Domani sarà un'altra partita ravvicinata, poi le gare di distanzieranno. Questo può essere d'aiuto, abbiamo un po' di emergenza con le assenze di Sutalo, Kovalenko, Hateboer. Ci prenderemo un giorno di riposo già giovedì, non è tantissimo avere un giorno in più, però rispetto a prima è già diverso. Ti aiuta a superare qualche tipo di acciacco. Non sono grandi infortuni, ma con un giorno in più recuperi meglio. Questo ci può aiutare, speriamo".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments