Gasp: "Con la Juve sarà dura"

Il tecnico nerazzurro: "Staremo attenti come in coppa, ma abbiamo due risultati stavolta"

  • A
  • A
  • A

Ancora la Juventus e di nuovo all'Allianz Stadium. L'Atalanta di Gasperini può essere un ago importante nella bilancia dello scudetto ed è pronta a mettere in difficoltà i bianconeri come in Coppa Italia: "Dobbiamo giocare con altrettanta attenzione - ha confermato il tecnico nerazzurro -, anche se stavolta abbiamo due risultati su tre". Gomez convocato: "Ha un risentimento, ma da capitano deve reagire. Lo vedo scarico, ma ci serve al top".

I tre punti conquistati sul campo del Bologna hanno ridato slancio all'Atalanta, anche se per Gasperini è prematuro parlare di Europa: "Il nostro obiettivo è pensare a noi e fare punti sempre per migliorare la nostra classifica. Per l'Europa la strada è ancora lunga e ci sarà molta battaglia ancora. Inutile fare tabelle, anche perché dobbiamo vincerne un po' per agganciare quelle davanti a noi".

Il primo step è il recupero in casa della Juventus: "Noi stiamo bene fisicamente e mentalmente, ma anche la Juventus ha il morale a mille per essere tornata in testa. Sarà difficilissimo, ma se riuscissimo a fare risultato ci avvicineremmo a quelle che ci stanno davanti". In Coppa Italia l'impresa è stata solo sfiorata: "Dobbiamo giocare con la stessa attenzione e concentrazione, sapendo anche che questa volta abbiamo due risultati a disposizione su tre. Su tre competizioni non ci siamo mai scansati, che questo sia chiaro. Giocando ogni tre giorni è normale cambiare qualche giocatore".

Gomez non è al meglio, ma per la gara con la Juve è stato convocato: "Ha un risentimento alla coscia, ma anche Petagna non è al top. Caldara va valutato. Il Papu è stato sfortunato, ma a Bologna l'ho visto scarico mentalmente. Deve reagire, per raggiungere l'Europa ci serve la miglior versione del nostro capitano".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments