Calcio

"Sono con la mia famiglia, non è successo assolutamente nulla di quanto riportato dai media. Sono a casa per il periodo di quarantena necessaria per chi rientra dall'Italia". Parole di Nikola Ninkovic, attaccante dell'Ascoli, affidate al sito del club marchigiano, in merito alle indiscrezioni della stampa serba secondo cui il giocatore avrebbe violato, come il connazionale Luka Jovic, l'obbligo dell'autoisolamento dopo essere tornati nel loro paese e sarebbero stati per questo denunciati dalla polizia sulla base delle nuove norme emanate per contenere la diffusione del coronavirus. Una replica arriva anche dall'Ascoli che "sottolinea come in data 11 marzo 2020 abbia fornito precise indicazioni a tutti i propri tesserati in merito ai comportamenti da tenere in questo periodo di forzosa inattivita'. Comportamenti che richiamano alle disposizioni delle autorità pubbliche e sportive nell'ottica del contenimento della diffusione del virus Covid-19".

Tempo reale
  • A
  • A
  • A