Italia, Pellegrini: "Rialziamoci"

Il centrocampista azzurro: "Di Biagio vuole crescere con noi, Buffon capitano vero"

  • A
  • A
  • A

Uno dei volti nuovi della Nazionale è Lorenzo Pellegrini, che martedì contro l'Inghilterra dovrebbe partire titolare: "Ci siamo un po' stancati di vedere sempre gli altri vincere o arrivare ultimamente più lontano di noi - dice il centrocampista in conferenza stampa -. Dobbiamo rialzarci, abbiamo dei giocatori veramente forti in questa nazionale, dobbiamo sfruttare al massimo questi momenti per risalire tutti insieme".

Il giocatore della Roma descrive l'approccio avuto da Di Biagio: "Il ct è sempre stato molto obiettivo e diretto. Non gli interessa se viene chiamato ct o in un altro modo, è molto ambizioso e ha molta voglia di crescere e di dimostrare qualcosa. Incarna un'italianità che ha bisogno di crescere, fare un ulteriore step non solo a livello calcistico. Tante cose non dipendono da noi o da lui, noi dobbiamo fare quello che ci chiede per cercare di crescere tutti insieme. Perché alla fine questo è importante: conoscersi e formare un gruppo per tornare fra qualche anno dove l'Italia merita di essere".

Pellegrini porta sulle spalle il numero 16 che in Nazionale negli ultimi anni è sempre stato di De Rossi: "E' un onore, sappiamo tutti che giocatore è. Credo stia passando uno dei momenti migliori della carriera, non c'è tanto da dire. E' bellissimo". Parole importanti per Buffon: "E' un esempio di professionalità, è un capitano vero per tutti quanti. Anche per chi è qui da poco, con venti anni di differenza non è semplice gestire certi rapporti. Gigi ti fa sentire sempre a tuo agio, ti aiuta in qualsiasi momento e ha sempre una parola buona. Ti dà più serenità e tutto è più facile quando un'icona del calcio come lui ti dà una pacca prima di entrare in campo. Le critiche nei suoi confronti? Sicuramente è abituato a determinate pressioni, immeritate, perché penso che se un giocatore fa la differenza anche a 50 anni deve giocare. Soprattutto quando di si parla di calciatori che lo hanno dimostrato lungo tutta la loro carriera. Gigi è il nostro capitano e io ho grande stima verso di lui".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments