BASKET NBA

Nba: super Brown e Lakers ko, continuano a vincere Suns e Bucks

I 40 punti del numero 7 di Boston consentono ai Celtics di resistere alla rimonta dei campioni in carica. Ok anche Golden State

  • A
  • A
  • A

Grande notte Nba per Jaylen Brown. I suoi 40 punti contro i Lakers valgono la quinta vittoria consecutiva per Boston, ora quarta forza a Est. Prosegue la striscia di successi di fila anche per i Suns (adesso a una gara di distanza dai Jazz al vertice della Western Conference) dopo essersi imposti contro i Kings. Dopo sei gare di assenza, ritorna in campo Giannis Antetokounmpo nel trionfo dei Bucks ad Atlanta. Golden State è corsara a Cleveland.

Getty Images

LOS ANGELES LAKERS-BOSTON CELTICS 113-121

Una volta assunto il vantaggio con un primo tempo decisivo (61-48), Boston controlla la gara, che vince restando davanti dal primo secondo all’ultimo, toccando anche il +27, prima di subire la tardiva rimonta dei Lakers. Jaylen Brown è il protagonista di serata, segnando 13 dei suoi primi 14 tiri; quando le riserve dei Celtics si fanno rimontare da quelle dei Lakers nel finale deve tornare in campo e aggiungerne altri 4 nell’ultimo minuto per suggellare una gara da 40 punti con tre soli errori al tiro (17/20 dal campo con 3/5 da tre) ma anche 9 rimbalzi. Finisce a 11 la striscia di gare con 20 o più punti per Jayson Tatum, fermato a 14. Solo Marc Gasol si salva tra i titolari dei Lakers (18 punti), mentre le uniche note liete per coach Vogel arrivano dalla panchina (66 punti): merito di Talen Horton-Tucker (19), Ben McLemore (17) e Montrezl Harrell (12).

PHOENIX SUNS-SACRAMENTO KINGS 122-114

Se per Boston si trattata della quinta vittoria consecutiva, per i Suns è la sesta di fila: Phoenix ha perso solo contro i Clippers nelle ultime 12 gare. Nell’ultima notte Deandre Ayton è davvero scintillante (un solo tiro sbagliato, 10/11 dal campo, 26 punti e anche 11 rimbalzi), ma sono ottime le prestazioni anche da parte di Devin Booker (23) e Chris Paul (13 con 11 assist e 3 recuperi). La coppia di guardie dei Kings fa di tutto per tenere in partita i californiani: DeAaron Fox prosegue nel suo momento magico e chiude a quota 27 con anche 8 assist, mentre Buddy Hield ne aggiunge 24 con 5/10 dalla lunga distanza. Anche la panchina di coach Walton fa bene (46 punti prodotti, con Delon Wright a quota 16), ma è la difesa come al solito il punto debole; ancor più in una serata in cui i Suns tirano 14/30 da tre.

ATLANTA HAWKS-MILWAUKEE BUCKS 109-120

Il ritorno in campo di Giannis Antetokounmpo è forse ancora più importante per Milwaukee rispetto alla vittoria ad Atlanta: per il greco ci sono 15 punti in 25 minuti, sufficienti a ispirare i compagni. Di questi, sei sono in doppia cifra, guidati dai 23 punti di Jrue Holiday e dai 19 con 12 rimbalzi di Brook Lopez. Gli Hawks avevano vinto sette delle ultime otto partite, ma le assenze (quelle a lungo termine di John Collins, De’Andre Hunter e Cam Reddish, più la terza gara fuori consecutiva per Danilo Gallinari) contro una squadra di vertice come i Bucks si sono fatte sentire eccome. Trae Young, poi, incappa in una pessima serata al tiro (3/17 per lui, ma 9/9 dalla lunetta). Il migliore si rivela così Bogdan Bogdanovic a quota 28; poi c’è solita doppia doppia di Clint Capela (16 punti e altrettanti rimbalzi).

CLEVELAND CAVALIERS-GOLDEN STATE WARRIORS 101-119

Il quarto successo consecutivo di Golden State porta come al solito la firma di Steph Curry, che vive un’altra serata sopra i 30 punti (33): la nona consecutiva per lui ed è la striscia più lunga dai tempi di Rick Barry nel 1966-67. Eppure la serata sembrava essere partita male, con otto errori sui primi otto tentativi dall’arco: Curry finisce con 4/13 da tre ma 5/5 dalla lunetta e 12/25 al tiro complessivo. Il secondo quarto è quello decisivo (35-21) anche grazie all’ottimo apporto di Juan Toscano Anderson (20 punti con 8/9 al tiro) e di un Andrew Wiggins da 23 punti. Al ritorno dopo due gare fuori, Collin Sexton ritrova subito la mano e chiude con 30 punti e un buon 10/19 al tiro (-29 però il suo plus/minus nella gara). Sono 20 i punti del suo partner di reparto Darius Garland, mentre 17 con 14 rimbalzi quelli di Jarrett Allen.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments