PLAYOFF NBA

Nba: Miami batte Boston 112-109 e ‘vede’ le Finals

Decisivi in gara-4 i 37 punti dalla panchina di Herro: gli Heat si portano sul 3-1 nella serie contro i Celtics

  • A
  • A
  • A

I Miami Heat vengono trascinati sul 3-1 nella serie di finale della Eastern Conference contro Boston dal miglior Tyle Herro di sempre. Nella notte di gara-4 contro i Celtics, infatti, a brillare è proprio il rookie, che dalla panchina segna il suo career high, piazzandosi subito dopo Magic Johnson per punti segnati a venti anni. Termina 112-109 a favore della squadra di coach Spoelstra, ora a un passo dalle seste Nba Finals della propria storia.

La battaglia prevista alla vigilia alla fine c’è stata, ma a spuntarla ancora una volta è stata Miami, che si porta sul 3-1 nelle finali della Eastern Conference. Merito del protagonista assoluto di gara-4: il più giovane in campo, Tyler Herro. Il rookie degli Heat (classe 2000) firma infatti la sua migliore prestazione in carriera (college compreso) nel momento più importante, chiudendo con 37 punti, 6 rimbalzi e 3 assist, con 14/21 al tiro e 5/10 da tre.

Grande equilibrio nei primi due quarti, poi Miami prova a scappare via nel terzo parziale, toccando il +12. Boston rientra grazie a Tatum, arrivando praticamente appaiata agli Heat, prima degli ultimi dodici minuti. Nell’ultimo quarto uno scatenato Herro fa però la differenza, con Dragic e Butler a supportare il rookie di Miami, che costruisce il break decisivo a due minuti dalla fine. I Celtics provano a rimontare ancora, arrivando sul -2, ma dopo l’1/2 di Butler dalla lunetta alla squadra di Stevens non riesce il miracolo sulla sirena: finisce 112-109.

Nella storia della Nba c’è stato un solo altro giocatore di 21 anni o meno a segnare 37 punti in una partita di playoff: Magic Johnson. La prestazione di Herro è stata fondamentale per portare Miami a un passo dalle finali, che gli Heat non raggiungono da sei anni. Il resto della squadra vede Jimmy Butler chiudere con 24 punti e 9 rimbalzi, segnando 8 tiri liberi su 9 nel finale di gara. Bam Adebayo, nonostante un problema al polso, ne mette 20 con 12 rimbalzi e 7/11 al tiro; Goran Dragic si riprende dopo la brutta gara-3 segnandone 22, di cui alcuni decisivi nel quarto periodo.

Per Boston i cinque migliori giocatori chiudono tutti in doppia cifra, anche se con risultati alterni. Jaylen Brown ne infila 21 con 9 rimbalzi e 8/14 al tiro, seguito dai 20 di Kemba Walker. Percentuali peggiori per Gordon Hayward (14 con 7 rimbalzi) e soprattutto per Marcus Smart (3/12 di cui 1/8 da tre), autore di una doppia doppia da 10 punti e 11 assist. Jayson Tatum è il migliore marcatore dei suoi con 28 punti finali (16 nel solo terzo quarto), 9 rimbalzi e 4 assist.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments