BASKET

Nba: Miami alle finali di Conference, tra Dallas e Phoenix si va alla “bella”

Un super Butler fa fuori Philadelphia, che perde la serie playoff 4-2, Doncic forza gara-7 per i Mavs

  • A
  • A
  • A

Seconde finali di Conference di Nba per Miami negli ultimi tre anni. I 32 punti di Jimmy Butler trascinano gli Heat a discapito di Philadelphia, fuori quindi dai playoff in gara-6: Joel Embiid tira malissimo dal campo e James Harden non segna nemmeno un punto nella ripresa. Gran partita difensiva di Dallas contro Phoenix: un Luka Doncic da 33 punti, 11 rimbalzi e 8 assist basta e avanza per forzare gara-7 in programma domenica.

Getty Images

PHILADELPHIA 76ERS-MIAMI HEAT 90-99
A Miami basta un parziale di 16-2 nel terzo quarto (vinto 25-15) per cancellare le speranze di Philadelphia, arrivata stremata in occasione della partita più importante della stagione. Jimmy Butler, dopo un primo tempo modesto, trascina gli Heat e segna 14 dei suoi 32 punti nel terzo quarto, aggiungendo anche 8 rimbalzi e 4 assist per far fuori la sua ex squadra. Per il secondo match di fila ad aiutare Butler c’è Max Strus che chiude a quota 20 con 11 rimbalzi e 5 assist, tirando 6/14 dal campo di cui 4/10 dalla lunga distanza, con il miglior plus-minus di squadra (+23 in 40 minuti). Per Miami sono le seconde finali di Conference negli ultimi tre anni. Si conclude in maniera deludente la pur ottima stagione di Joel Embiid, falcidiato anche dagli infortuni all’appuntamento decisivo della stagione. Alla fine è lui il miglior marcatore dei suoi con 20 punti, ma ha bisogno di 24 tiri per riuscirci (solo 7 a segno). James Harden esce dal campo tra i fischi, segnando tanti canestri quante palle perse (4) e chiudendo con 11 punti, 4 rimbalzi e 9 assist in 43 minuti, segnando meno di Shake Milton (15) e Tobias Harris (14).

DALLAS MAVERICKS-PHOENIX SUNS 113-86
Phoenix-Dallas sarà la prima gara-7 dei playoff 2022 di Nba. Degno finale di una serie in cui nessuna delle due formazioni è riuscita fino ad adesso a vincere in trasferta, con il margine che non è mai stato inferiore ai 7 punti. I Mavericks difendono il fattore campo, scappando via a metà secondo quarto con un parziale di 19-5 e non si voltano più indietro. Luka Doncic supera un problema alla gamba sinistra che lo ha costretto a tornare negli spogliatoi nel secondo quarto, salvo poi tornare in campo e segnare 10 dei suoi 33 punti nel terzo periodo. Per lui ci sono anche 11 rimbalzi, 8 assist e 4 recuperi in 35 minuti di gioco. Oltre ai 18 punti di Jalen Brunson, Dallas si gode anche il miglior Spencer Dinwiddie della serie (15 punti con 5/7 da tre) in una serata da 16/39 dall’arco di squadra. Si tratta della seconda gara-7 in due anni per i Mavs. Con Devin Booker e Chris Paul tenuti sotto controllo dalla difesa di Dallas, è una notte da dimenticare in fretta invece per i Suns. Il primo chiude con 19 punti, 8 rimbalzi e 3 assist; il secondo conclude con 13 punti e 4 assist. Il migliore per gli ospiti è Deandre Ayton con 20+11, ma nessun altro tocca la doppia cifra.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti