NBA

Nba: LeBron trascina i Lakers con una tripla doppia, vincono anche i Clippers

21 punti, 14 rimbalzi e 11 assist per James. Harrell e Williams sopra i 30 dalla panchina, non succedeva dagli anni 70

  • A
  • A
  • A

I Lakers trovano la quinta vittoria consecutiva superando i Pistons 106-99 grazie alla tripla doppia di LeBron James (90 in carriera). I Clippers battono i Knicks 135-132 con due giocatori (Montrezl Harrell e Lou Willliams) sopra i 30 punti dalla panchina per la prima volta dagli anni 70. Gli Heat tornano a vincere con i Blazers 122-111, i Cavaliers cadono in casa contro Minnesota 118-103. I Grizzlies fermano i Suns a Phoenix 121-114.

LOS ANGELES CLIPPERS-NEW YORK KNICKS 135-132
Seconda sfida mattutina allo Staples Center nel giro di 24 ore per i Clippers (26-12), che dopo la sconfitta contro Memphis tornano sul parquet e si riscattano superando i Knicks (10-26). Prosegue con una sconfitta il giro di trasferte a Ovest per la squadra della Grande Mela che sembrava in ripresa dopo l’arrivo in panchina di Mike Miller. Nei Clippers Kawhi Leonard resta fuori a causa degli impegni ravvicinati, torna Patrick Beverley che ha risolto il problema al polso. Per la prima volta nella storia della franchigia i padroni di casa si ritrovano sul tabellino tre giocatori oltre i 30 punti: Montrezl Harrell ne fa 34, 32 Paul George e Lou Williams. Il duo Harrell-Williams si alza dalla panchina ed entra nella storia, sono la prima coppia di giocatori dalla stagione 1970-71 a non partire in quintetto e segnarne almeno 30 dalla panchina. Difese sottotono in un match in cui entrambe le squadre hanno tirato con più del 54% dal campo. Protagonista nel finale Lou Williams che trova la via del canestro in tutti i modi e mette in ghiaccio la vittoria per i suoi.

MIAMI HEAT-PORTLAND TRAIL BLAZERS 122-111
Gli Heat (25-10) tornano a vincere dopo due sconfitte nelle precedenti tre partite, male i Blazers (15-21) che scivolano in decima posizione nella classifica della Western Conference. Gli Heat finora hanno perso soltanto una volta tra le mura amiche e anche questa volta confermano la loro solidità casalinga, infatti non si ritrovano mai sotto nel punteggio. Il migliore per i padroni di casa è lo sloveno Goran Dragić che guida i suoi con 29 punti (sette triple che pareggiano il suo massimo in stagione) e 13 assist, ottimo contributo anche di Bam Adebayo con 20 punti tirando 9/10 dal campo. Primo ritorno all’American Airlines Center per l’ex di giornata Hassan Whiteside che viene fischiato a ogni possesso ma chiude con 21 punti e 18 rimbalzi. Negli Heat assente la stella Jimmy Butler alle prese con un indolenzimento alla schiena, Portland ha dovuto fare a meno di CJ McCollum per un’infiammazione alle vie respiratorie. Per i Blazers in evidenza il solito Damian Lillard con 34 punti e 12 assist.

CLEVELAND CAVALIERS-MINNESOTA TIMBERWOLVES 103-118
Alla Quicken Loans Arena i Cavaliers (10-26) incassano la quarta sconfitta consecutiva contro i Timberwolves (14-21) guidati dai 22 punti e 13 rimbalzi di Gorgui Dieng e dai 21 punti di Shabazz Napier. Minnesota riesce a portare a casa la vittoria nonostante le pesanti assenze di Karl Anthony Towns per un guaio al ginocchio. Sulla stella dei Timberwolves si rincorrono voci di trade, mentre Andrew Wiggins recupera dall’influenza e mette a segno 15 punti. Il migliore per i Cavaliers è Dante Exum (arrivato di recente via trade dagli Utah Jazz) miglior marcatore del match con 28 punti. Caldissima in casa Cavs la situazione di Kevin Love, che contro i Thunder ha avuto un atteggiamento stizzito con compagni e allenatore. Il lungo dei Cavs ha rimediato una multa ed è rimasto fuori dalle rotazioni. Minnesota vince la quarta partita nelle ultime 16 grazie a una gara in cui ha fatto la differenza un secondo quarto da 42-28 in favore degli ospiti. Da segnalare l’infortunio al ginocchio per il rookie di Cleveland Kevin Porter Jr, potenzialmente grave.

PHOENIX SUNS-MEMPHIS GRIZZLIES 114-121
I Grizzlies (15-22) dopo la vittoria a sorpresa contro i Clippers passano anche in casa dei Suns (14-22) e centrano il successo che gli consente di superarli nella graduatoria della Western Conference. Protagonista nella vittoria contro i Clippers era stato Jae Crowder non lontano da una tripla doppia con 27 punti, otto rimbalzi e sette assist, stavolta il migliore per Memphis è il lituano Jonas Valanciunas con 30 punti e 8 rimbalzi. Molto positiva anche la prova di Dillon Brooks che mette a referto 19 punti. Ai Suns non bastano i 30 punti del solito inarrestabile Devin Booker, in un match che gli ospiti sembravano essersi fatti sfuggire dopo un terzo quarto dominato 34-20 seguito però da un quarto quarto di grande difficoltà. I liberi del fenomenale rookie Ja Morant hanno chiuso la sfida nei secondi finali e regalato a Memphis la vittoria, Morant ha chiuso il match con 13 punti e 7 assist. Per i padroni di casa decisiva in negativo la pessima percentuale dall’arco, 23.1% con un totale di sole sei conclusioni a bersaglio su 26 tentativi.

LOS ANGELES LAKERS-DETROIT PISTONS 106-99
Allo Staples Center i Lakers (29-7) di un LeBron James in tripla doppia (novantesima in carriera e seconda in cinque giorni) con 21 punti, 14 rimbalzi e 11 assist. I padroni di casa trovano la quinta vittoria consecutiva contro i Pistons (13-24) che non riescono a chiudere il loro back to back in attivo dopo il successo contro gli Warriors. I Lakers riescono a fermare 20 tiri degli avversari, 8 stoppate arrivano da un solido Anthony Davis che aggiunge anche 24 punti, miglior realizzatore dei gialloviola. Fondamentale il contributo dell’ex Pelicans nel finale, in cui segna 11 punti negli ultimi tre minuti e 40 secondi per salvare i suoi. Prima del suo intervento i Lakers erano andati in difficoltà sprecando un vantaggio di 11 punti nel finale. Nei Pistons Blake Griffin non ha toccato il parquet nelle ultime quattro a causa di un guaio al ginocchio. Detroit scende in campo dopo le parole di Andre Drummond che ha risposto ai rumors di mercato dicendo che vuole chiudere la carriera in Michigan e il lungo segna 12 punti, tirando però 2 su 13 dal campo. Meglio di lui Derrick Rose con 28 punti.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments