Nba: Durant scatenato, Houston cade a Los Angeles

Un KD inarrestabile ne piazza 41 al Madison Square Garden travolgendo i Knicks. Sorpresa Clippers, battuti i Rockets per 133-113.

Nba: Durant scatenato, Houston cade a Los Angeles

Sette le partite nella notte Nba, vince Golden State contro i padroni di casa dei Knicks, sconfitti con il risultato di 128-100. Houston continua con il suo periodo negativo, l'ex di gara (Harrell) realizza 30 punti aiutando i Clippers a raggiungere la vittoria. Sedici punti per Gallinari. Toronto rimane imbattuta, a pagarne le conseguenze questa volta sono stati i Mavs di Doncic (22 punti) sconfitti per 107-116. I Bucks asfaltano i T-wolves dando loro ben 30 punti di scarto (125-95), Antetokounmpo in doppia doppia (15-12).
 
Chicago Bulls-Charlotte Hornets 106-135

Vittoria di Charlotte che rifila ben 29 punti ai Bulls di Lavine (20 punti) e di Jabari Parker (19). Kemba Walker, autore di un gran bell’inizio di stagione, ne piazza 30 con 11 su 18 al tiro (61%). Ottimo contributo invece dalla panchina di Tony Parker che ne realizza 18 di punti.  
 
Golden State Warriors-New York Knicks 128-100
Partita molto equilibrata fino al quarto quarto (Knicks in vantaggio 81-84) dove New York ha saputo tener testa ai campioni NBA, ma la storia è decisamente cambiata negli ultimi dodici minuti di gioco dove i Warriors hanno piazzato un parziale di (47-16) guidato da un Durant da 41 punti (25 solo nel 4° quarto) e da Curry (29). Nonostante il risultato ottima prova di forza da parte di Hardaway Jr. (24), Ntilikina (17) ed in generale dall’intero roster.
 
Dallas Mavericks-Toronto Raptors 107-116

Record ancora immacolato quello dei Raptors (6-0) che con l’aggiunta di Leonard (21 punti) sembrerebbero aver trovato la stella che tanto cercavano in passato. Luka Doncic (22 punti) invece continua a stupire, il 19enne sta dimostrando che l’investimento dei Mavs nei suoi confronti sia stato azzeccato. Nella notte Toronto però ruba la scena grazie a Leonard, Valanciunas (17) e Lowry (20 e 12 assist).
 
Los Angeles Clippers-Houston Rockets 133-113
I Rockets privi di Harden (fermo ai box per un infortunio) ricevono l'ennesima sconfitta, questa volta contro i Clippers di Gallinari (16 punti con 4/5 al tiro). Top scorer della gara l'ex Rockets, Harrell che realizza ben 30 punti. Nei Rockets Anthony parte titolare per la prima volta in stagione e realizza 24 punti, pessima partita per Paul che realizza 12 punti con 3 su 13 al tiro (23%).
 
Milwaukee Bucks-Minnesota Timberwolves 125-95
Altra squadra alle prese con svariate difficoltà, sia tattiche che di spogliatoio (basti pensare a Butler e la sua richiesta di trade), i Minnesota Timberwolves, sconfitti di misura dai Bucks, che guidati da Antetokounmpo (15-12), Middleton (16) e Ilyasova (16) hanno rifilato ben 30 punti agli avversari. Unica nota positiva dei Twolves, Derrick Rose (14 punti in uscita dalla panchina).
 
Brooklyn Nets-New Orleans Pelicans 115-117
Fatica più del dovuto New Orleans, che batte Brooklyn solo nel finale, grazie ad un canestro decisivo di Holiday (26 punti e top scorer di gara). Davis realizza la sua classica doppia doppia (18-14) aiutando Holiday nella vittoria. Nei Nets, Russell (24) e LeVert (21) mancano di un soffio l'appuntamento con l'upset di giornata.
 
Washington Wizards-Sacramento Kings 112-116
Ulteriore sorpresa negativa, i Washington Wizards, considerati da molti come una possibile “outsider” nella Eastern conference, ma i risultati stanno raccontando tutt'altra storia (una sola vittoria su 5 partite). I Wizards di Wall (26 punti) vengono sconfitti a Sacramento da una bella unit, che per le sue potenzialità sta ottenendo bei risultati. Bjelica (26 e 12), Hield (22) e Fox (18) portano così a casa un bel risultato.


TAGS:
Durant
Basket
Nba

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X