Nba: Belinelli e gli Spurs si arrendono ad Antetokounmpo, i Warriors superano Sacramento grazie a Durant

Clamoroso tonfo di Houston che capitola contro Cleveland. Denver archivia la pratica Oklahoma, Boston cade contro Dallas

Nba: Belinelli e gli Spurs si arrendono ad Antetokounmpo, i Warriors superano Sacramento grazie a Durant

San Antonio cade contro Milwaukee (129-135): il solito Antetokounmpo, da 34 punti e 18 rimbalzi, rende inutili i 12 punti di Belinelli. Golden State riesce a fatica a vincere contro i Kings 116-117: fondamentale Durant che giganteggia con i suoi 44 punti. Houston invece perde incredibilmente (108-117) contro Cleveland, che fa registrare il secondo successo di fila. Bene Denver, Washington, Dallas e Minnesota.

Houston Rockets-Cleveland Cavaliers 108-117
Seconda vittoria consecutiva per i Cavs, i quali portano il loro record a quattro vittorie e ben quattordici sconfitte (4-14). Houston invece cade e incassa il nono ko stagionale. Prestazione fondamentale da parte del rookie Sexton che mette a referto 29 punti (career-high), performance supportata però anche da Clarkson (20) e Thompson (16 punti con 20 rimbalzi). Non sono bastati i 40 punti con 13 assist del solito Harden a trascinare i Rockets alla vittoria.

New Orleans Pelicans-Washington Wizards 114-124
Ennesimo risultato inaspettato della serata, quello avvenuto nella capitale statunitense. I Wizards riescono nonostante i numerosi malumori di spogliatoio a sconfiggere i Pelicans (privi però di Anthony Davis). Otto Porter Jr. realizzerà ben 29 punti portando così Washington alla vittoria, da non sottovalutare però l'ausilio da parte di Wall (22), Beal (18) e Rivers (18). Il risultato per i Pelicans non è stato quello sperato nonostante i buoni numeri messi a segno da parte di Mirotic (24), Randle (doppia doppia di 29 punti con 15 rimbalzi) e Moore (19).

Chicago Bulls-Minnesota Timberwolves 96-111
Partita degli ex, nella sfida tra Chicago e Minnesota, a partire proprio da coach Thibodeau, per poi passare da LaVine, Gibson, Rose e Deng. Nessun problema per i Timberwolves che riescono facilmente a sconfiggere i Bulls di LaVine (28) e Parker (27). Prestazione da ricordare per Towns che metterà a segno un importante doppia doppia da 35 punti e 22 rimbalzi, buoni numeri però anche per Sarič (19-14) e Rose (22). Pessima partita per Wiggins che in 28' non riuscirà a mettere a segno neanche un punto (0 punti, con 0/12 dal campo, 0%).

Denver Nuggets-Oklahoma City Thunder 105-98
Continua il buon periodo di forma per i Nuggets, i quali riescono a sconfiggere forse la squadra attualmente più in fase positiva nella Western Conference. Denver porta così a tredici vittorie e sette sconfitte il suo record personale (13-7), grazie anche alle buoni prestazioni nella notte da parte di Murray (22), Jokic (16) e Lyles (16). Thunder che nonostante la sconfitta mostrano come al solito grande carattere con George da 24 punti con 11 rimbalzi, Westbrook in tripla doppia (16-10-12) e Adams con 12 punti e 14 rimbalzi.

Boston Celtics-Dallas Mavericks 104-113
Partita importante per i Mavs, che conquistano un successo fondamentale per un eventuale corsa ad un posto nei playoff nella difficilissima Western Conference. I Celtics di Tatum (21) e Irving (19) subiscono un ulteriore ko, portando il loro record in fase di pareggio (10-10). I Mavs (9-9) grazie a Jordan (14-13), Barnes (20), Barea (20) e Doncic (15), portano a casa un risultato positivo contro un avversario molto difficile da gestire.

San Antonio Spurs-Milwaukee Bucks 129-135
Partita dal punteggio elevato quella tra i texani e probabilmente la squadra più in forma nella Eastern Conference (dietro forse solamente ai Raptors di Leonard), nella notte Giannis Antetokounmpo (candidato MVP della stagione) mette a segno una grande performance da 34 punti con ben 18 rimbalzi, che supportata da Middleton (21), Brogdon (23) e Bledsoe (20 e 10 assist) vale la vittoria numero quattordici (14-5). Negli Spurs bene DeRozan (34) e Forbes (18). Belinelli in 17' mette a referto 12 punti con 4/9 dal campo (44%) con 2/5 da oltre l'arco (40%).

Sacramento Kings-Golden State Warriors 116-117
Partita molto combattuta quella disputata nella Bay Area, i Warriors ancora privi della loro stella (Steph Curry il quale tornerà a breve su i parquet NBA) e del loro pilastro difensivo Drayomond Green, devono far ancora affidamento a Durant e Thompson che nella notte rispondono in modo più che positivo mettendo a segno rispettivamente 44 punti (con 13 rimbalzi) e 31 punti. In doppia cifra anche Jones da 12 punti. Nei Kings egregia prestazione del rookie Bagley III con 20 punti e 17 rimbalzi, bene anche Hield (28).

TAGS:
Basket
Nba
Belinelli

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X