playoff nba

Nba, ai Lakers gara-4 contro Denver: finale a un passo

I gialloviola, guidati dai 34 punti di Anthony Davis, si impongono 114-108 contro i Nuggets, che per la terza volta in tre serie sono chiamati alla rimonta dall'1-3

  • A
  • A
  • A

I Los Angeles Lakers ci sono quasi. Vincendo per 114-108 gara-4 contro i Denver Nuggets, i gialloviola si portano sul 3-1 nella serie e sono a un passo dalle Nba Finals. Sugli scudi un Anthony Davis da 34 punti, ma a decidere è soprattutto l’impatto dei rimbalzi offensivi, che portano a un 25-6 nei cosiddetti ‘second chance points’. Non bastano a Denver i 32 punti di Murray: serve un altro miracolo dall’1-3 per passare.

Prima della palla a due, c’era chi ironizzava sul fatto che ai Lakers non convenisse portarsi sul 3-1 nella serie visti i precedenti di Denver, capace di rimontare da quella situazione sia contro Utah sia contro i Clippers in questi playoff nella ‘bolla’ di Orlando. I gialloviola, però, non sono affatto scaramantici e conquistano con i muscoli una vittoria importante, che regala loro la possibilità di chiudere la pratica già nella notte tra sabato e domenica, conquistando così una finalissima che manca dal lontano 2010. Dopo una partenza di gara-4 senza particolari sussulti, Los Angeles ingrana la marcia successiva nel secondo periodo e grazie al solito asse stellare composto da Anthony Davis e LeBron James (rispettivamente 19 e 14 punti all’intervallo lungo) si portano anche sul +12. Gli uomini di coach Michael Malone, però, pur non trovando mai il vantaggio dal secondo quarto in poi, hanno il merito di non uscire mai dalla partita: Jamal Murray, nonostante l’incosistenza nei tiri da lontano (0/3 alla sirena) tira 12/17 da due e chiude con 32 punti, Jerami Grant (17), Michael Porter jr (13) e Monte Morris (12) danno un importante contributo a loro volta.

La chiave del match, però, è nella serata sottotono di Nikola Jokic in attacco, con il serbo che si limita a 16 punti con 6/13 dal campo, e soprattutto nel conto dei rimbalzi in attacco: L.A., infatti, ne raccoglie ben 12 contro 6 e sfrutta la situazione per battere 25-6 i Nuggets nella statistica dei punti da ‘seconda chance’. In questo senso è fondamentale la prova di Dwight Howard, che termina con 12 punti e 11 rimbalzi, 6 dei quali sotto il canestro avversario. Nonostante ciò, il finale di gara vede Denver sempre sotto la doppia cifra di svantaggio, ma Davis (34 punti per lui al termine) e James (che sfiora la tripla doppia con 26 punti, 9 rimbalzi e 8 assist) chiudono la porta a qualsiasi tentativo di rimonta e regalano ai Lakers una vittoria per 114-108 che sa di finale. A meno che i Nuggets non ritrovino le energie e non riescano a ripetere per la terza volta consecutiva il miracolo della rimonta dall’1-3.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments