VERSO LE OLIMPIADI

Italbasket alle Olimpiadi, convocato Gallinari al posto di Abass

L’ala di Atlanta aveva dato la sua disponibilità già prima dell’impresa in Serbia

  • A
  • A
  • A

A Tokyo ci sarà anche Danilo Gallinari. L’ala degli Atlanta Hawks, che aveva dato la propria disponibilità già ore prima dell’impresa dell’Italbasket a Balgrado (“Sarei onorato”), farà parte del gruppo dei 12 azzurri che prenderanno parte all’Olimpiade. Lista dei convocati alla mano, il Gallo prenderà il posto di Awudu Abass. Restano esclusi invece Belinelli e Datome, che si erano chiamati fuori dal Preolimpico.

Gli azzurri si raduneranno a Roma lunedì 12 luglio e partiranno per il Giappone venerdi' 16 luglio. L'esordio all'Olimpiade e' previsto per il 25 luglio contro la Germania alla Saitama Super Arena.

LA LISTA DEI CONVOCATI
Questa la lista dei dodici convocati diramata dal ct Meo Sacchetti: Marco Spissu (1995, 184, P, Banco di Sardegna Sassari), Niccolo' Mannion (2001, 188, P/G, Golden State Warriors - NBA), Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia), Danilo Gallinari (1988, 208, A, Atlanta Hawks - NBA), Nicolo' Melli (1991, 206, A, Dallas Mavericks - NBA), Simone Fontecchio (1995, 203, A, Alba Berlino - Germania), Amedeo Tessitori (1994, 208, C, Segafredo Virtus Bologna), Giampaolo Ricci (1991, 202, A, Segafredo Virtus Bologna), Riccardo Moraschini (1991, 194, G, A|X Armani Exchange Milano), Michele Vitali (1991, 196, G, Umana Reyer Venezia), Achille Polonara (1991, 205, A, Fenerbahce Istanbul - Turchia), Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna).

LE PAROLE DI GALLINARI
“Non so se lo sapete, ma oggi è una giornata importante per la mia Nazionale – aveva detto il Gallo parlando con la stampa USA diverse ore prima che l’Italia scendesse in campo a Belgrado - abbiamo la finale con la Serbia e se vinciamo andiamo alle Olimpiadi. Non so come funzioneranno le cose per le convocazioni, ma credo molto nelle nostre possibilità di andarci e se l’allenatore e la federazione vorranno darmi l’opportunità di andare alle Olimpiadi una volta vinta la partita di oggi, sarei onorato di far parte di quella squadra. Perciò l’estate può cambiare in base alle Olimpiadi, vedremo". L’estate del Gallo è già cambiata e con la sua anche quella azzurra.

SACCHETTI: “MIA MOGLIE SI CHIAMA OLIMPIA...”
"Spero che questo risultato sia una spinta per tutto il basket italiano". È telegrafico a Malpensa il ct azzurro Meo Sacchetti nel commentare il trionfo di Belgrado e la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo. "Ora abbiamo una settimana di riposo - aggiunge il ct -, poi riprenderemo a lavorare con ancora più voglia. Sento molto entusiasmo dietro questo risultato". "La partita contro Portorico ci è servita - ha aggiunto - abbiamo capito che avremmo dovuto lottare per andare avanti. Pian piano siamo diventati sicuri di noi stessi, i ragazzi ci hanno creduto e hanno fatto sprazzi di partita importanti contro la Serbia". Dopo aver fatto i complimenti a capitan Melli ("ha guidato i ragazzi come una chioccia"), il ct ha indicato un'altra persona che secondo lui ha avuto un ruolo importante nella qualificazione dell'Italbasket all'Olimpiade, sua moglie: "Mia moglie si chiama Olimpia, adesso si prenderà tutto il merito di questa qualificazione all'Olimpiade. Quando l'ho conosciuta - ha detto Sacchetti - sono andato in Nazionale da giocatore e ho partecipato all'Olimpiade di Mosca (dove l'Italia conquistò l'argento, ndr). Lei mi fece notare che, se non l'avessi conosciuta, non avrei mai partecipato a quella Olimpiade nel 1980. Questa volta mi ha detto: 'Ricorda che io mi chiamo Olimpia, quindi devi andare a Tokyo'".

Vedi anche Basket, Preolimpico: impresa Italia! È alle Olimpiadi dopo 17 anni Basket Basket, Preolimpico: impresa Italia! È alle Olimpiadi dopo 17 anni

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments