BASKET

Eurolega: Milano e Bologna crollano e abbandonano definitivamente il sogno playoff

L’Olimpia piegata 85-66 dal Maccabi a Tel Aviv, la Virtus cade 86-67 a Istanbul contro l’Efes 

  • A
  • A
  • A
Eurolega: Milano e Bologna crollano e abbandonano definitivamente il sogno playoff - foto 1
© ipp

Nel trentaduesimo turno di Eurolega crollano definitivamente le speranze playoff di Milano e Bologna. L’Olimpia viene piegata 85-66 dal Maccabi. A Tel Aviv la squadra di Messina insegue dall’inizio alla fine, con gli israeliani che dominano il ritmo e le percentuali della gara. Tonfo anche per Bologna, sconfitta 86-67 in casa dell’Efes a Istanbul. Zizic mattatore assoluto del match, non basta la buona prova di Mannion per le V-nere.

MACCABI TEL AVIV – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 85-66
Niente da fare per Milano, sconfitta a Tel Aviv 85-66 contro il Maccabi. L’Olimpia è costretta ad inseguire fin dal primo quarto, con i padroni di casa che mettono in campo una grande intensità e un’incredibile rapidità di transizione e di movimento del pallone. Brown e Sorkin salgono in cattedra, spingendo gli israeliani sul 29-21 al termine del primo periodo. Il secondo periodo procede nel segno della continuità: Sorkin è una spina nel fianco per la difesa meneghina, che concede tanto. La squadra di Messina segna solamente 15 punti, al netto dei 24 dei padroni di casa: si rientra negli spogliatoi sul 53-36. I lombardi rientrano clamorosamente in partita nel terzo periodo, contenendo meravigliosamente gli attacchi del quintetto di Kattash e trovando molti più punti in transizione. Il parziale di 9-0 rimette in corsa gli ospiti, ma i tre liberi consecutivi sbagliati a un minuto dall’ultima pausa breve pesano non poco. Il Maccabi mantiene le dieci lunghezze di vantaggio a dieci minuti dal termine sul 66-56. L’Armani resta a contatto nei primissimi minuti dell’ultimo periodo, ma gli israeliani tornano in ritmo e riaprono un nuovo parziale, stavolta decisivo. Vince il Maccabi 85-66, diciottesima sconfitta per l’Olimpia Milano.

ANADOLU EFES ISTANBUL – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 86-67
Cade anche la Virtus Bologna, sconfitta a Istanbul contro l’Efes 86-67. Gli uomini di Scariolo restano in partita solamente nel primo quarto, dove regna l’equilibrio: gli attacchi sono blandi e le difese reggono bene, e alla prima pausa breve il tabellino è in parità, sul 13-13. I turchi iniziano a mettere il turbo nel secondo periodo, con Zizic che aumenta i giri del motore. Gli emiliani provano a rimanere a contatto con il buon lavoro di Mickey, ma si va all’intervallo sul 36-27 in favore dei padroni di casa. Nel terzo quarto l’Efes vola via, sfruttando sia il lavoro sporco di Micic, sia uno Zizic in serata di grazia (24 punti totali). La squadra di Scariolo non segna nei primi quattro minuti, con i turchi che chiudono il terzo periodo sul punteggio di 60-38. L’ultimo quarto è solamente di passaggio: gli ospiti alzano le loro percentuali con Mannion e Belinelli, ma i turchi continuano a segnare e portano a casa la vittoria. Vince l’Efes 86-67, con Bologna che registra la sua diciannovesima sconfitta. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti