Nba shock, Kristaps Porzingis è indagato per stupro

Il centro lettone dei Dallas Mavericks è stato accusato di violenza sessuale da una sua vicina di casa

  • A
  • A
  • A

Kristaps Porzingis, centro lettone che la prossima stagione giocherà nei Dallas Mavericks, è accusato di violenza sessuale. A riportarlo è il New York Post, secondo cui l'aggressione sarebbe avvenuta a febbraio 2018 proprio nella 'Grande Mela'.
La vittima sarebbe una ex vicina di casa del cestista, la quale non avrebbe denunciato subito l'accaduto perché avrebbe negoziato il pagamento di 68mila dollari per il suo silenzio. Una testimonianza che il quotidiano giudica "credibile".
L'avvocato di Porzingis ha spiegato che il suo cliente: "È a conoscenza delle accuse e le rigetta completamente". Porzingis, 23 anni, non scende in campo proprio dal febbraio 2018 a causa di un grave infortunio al ginocchio.

Secondo la ricostruzione che si legge sul quotidiano americano, i fatti sarebbero accaduti a poche ore dal grave infortunio al ginocchio che tiene fermo Porzingis da ormai una stagione e mezzo. Secondo le accuse della ragazza, il giocatore sarebbe tornato a casa – un lussuoso attico in uno dei palazzi più esclusivi di Manhattan – e avrebbe invitato la donna a bere un drink nel suo appartamento. Secondo la denuncia, Porzingis avrebbe usato la forza per costringerla ad avere un rapporto sessuale con lui.

La ragazza, coetanea di Porzingis, si è rivolta alla polizia un anno dopo l'accaduto, ammettendo di aver inizialmente tenuto nascosta la storia in cambio di denaro.
Al momento la polizia di New York non ha rilasciato dettagli sulle indagini e i Dallas Mavericks hanno pubblicato un breve comunicato in cui la società afferma di non poter commentare l'accaduto su ordine delle autorità federali.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments