Nba: il derby di Los Angeles va ai Clippers, Belinelli e gli Spurs ko contro Denver

I Raptors cadono a sorpresa contro i Magic, i Mavs si arrendono ai Pelicans, Thunder vittoriosi in casa dei Suns

Nba: il derby di Los Angeles va ai Clippers, Belinelli e gli Spurs ko contro Denver

Nella “città degli angeli” i Clippers guidati da un super Williams (36) e da Gallinari (19 con 10 rimbalzi), superano i Lakers 118-107. Sorpresa a Orlando, dove Toronto capitola per 87-116 contro i Magic. Gli Spurs invece subiscono l'ennesima sconfitta stagionale contro i Nuggets: Belinelli non raggiunge la doppia cifra, fermandosi a 9 punti. Bene Charlotte, Indiana, Chicago, Miami, Atlanta, New Orleans e OKlahoma.

Brooklyn Nets-Charlotte Hornets 87-100 
Pesante sconfitta per i Nets che perdono l'occasione di agguantare l'ottavo posto nell'Eastern Conference, rimanendo così stazionari sulla nona posizione. Charlotte supera agevolmente gli avversari, tutto ciò grazie ai 29 punti di Walker, ai 19 di Lamb e Parker, e alla doppia doppia da 14 punti e 10 rimbalzi di Cody Zeller. Brooklyn che tenta di fare affidamento sul solito D’Angelo Russell, che metterà a segno ben 33 punti, ma sarà tutto inutile, vincono gli Hornets.

Detroit Pistons-Indiana Pacers 88-125
Un pesante ko quello subito dai Pistons, che cadono con ben 37 punti di differenza: gli autori di ciò sono stati i Pacers, che nella notte hanno dato a Detroit un’assoluta lezione di pallacanestro. Indiana manderà nella gara ben sette giocatori in doppia cifra: Collison (19 punti), Sabonis (19 con 12 rimbalzi), Young e Turner (17), Bogdanovic (12), McDermott (12) e Evans (10). Per i Pistons, sufficienti solo Drummond (12 punti con 12 rimbalzi) e Griffin (18).

Toronto Raptors-Orlando Magic 87-116
La vera e propria sorpresa nella notte arriva dalla Florida, in particolare da Orlando dove i secondi in classifica ad Est, i Toronto Raptors, hanno subito un’inaspettata sconfitta contro i Magic. I padroni di casa hanno dato ai canadesi ben 29 punti di scarto, sorprendendo l'intera lega. Protagonista della gara il montenegrino Nikola Vucevic, autore di una bellissima doppia doppia da 30 punti e 20 rimbalzi, nei Magic bene anche Isaac (14) e Augustin (17). Sono solo due i giocatori da salvare per Toronto, ossia Leonard (21) e Ibaka (17).

Chicago Bulls-Washington Wizards 101-92
Stagione da dimenticare per la franchigia della capitale, che appare assolutamente spaesata e una lontana parente della Washington vista negli ultimi anni. Arriva così un ennesima sconfitta, questa volta da parte dei Chicago Bulls, terzultima nell'Eastern Conference. Tre le prestazioni da sottolineare per la “windy city": LaVine da 24 punti, Carter Jr. con 17 punti e 13 rimbalzi e Markkanen anche lui in doppia doppia con 14 punti e 14 rimbalzi. Wizards che possono solo accontentarsi dei 34 punti di Beal.

Cleveland Cavaliers-Miami Heat 94-118
Nessun problema per Miami che supera facilmente Cleveland, la franchigia della Florida dopo un inizio di stagione non del tutto eccellente sta pian piano trovando il giusto ritmo per poter ambire magari ad un posto nei play off. Nella notte gli Heat sono stati guidati da un ottimo Winslow, autore di 24 punti e 11 rimbalzi, molto bene anche Adebayo (18), Richardson e McGruder, entrambi fermi a 16 punti. Cleveland che può solo sperare nel futuro, facendo crescere i propri giovani talenti, nella notte positive le prestazioni di Clarkson (18 punti) e Burks (17).

Atlanta Hawks-Minnesota Timberwolves 123-120 OT
Un'ulteriore sorpresa arriva questa volta dalla Western Conference dove gli Hawks sbancano Minnesota, superando i padroni di casa di tre punti dopo un combattuto tempo supplementare. Bellissima prestazione di squadra per Atlanta che mette a segno importanti numeri, come i 23 punti di Bazemore, i 21 (con 10 rimbalzi) di Collins, e le doppie doppie di Dedmon (19 con 13 rimbalzi) e Young (16 con 11 assist). Solo tre giocatori da menzionare per Minnesota, Rose (25 punti), Covington (28) e Towns (31 con 19 rimbalzi).

Dallas Mavericks-New Orleans Pelicans 112-114
La partita più interessante della notte arriva dalla Louisiana dove il pubblico ha assistito a una bellissima sfida a suon di canestri tra il giovane sloveno, Luka Doncic (34 punti con 7/10 da tre punti, 70%) e il candidato MVP, Anthony Davis (48 punti e 17 rimbalzi). Saranno però i Pelicans a portare a casa il risultato, oltre a “the Brow” in doppia cifra per New Orleans ci andranno anche Holiday (18 punti) e Randle (22 con 12 rimbalzi). Nei Mavs molto bene anche Barnes con 21 punti, meno invece Smith Jr. (14) che spreca in malo modo la possibilità di cambiare le sorti della gara.

San Antonio Spurs-Denver Nuggets 99-102
Sconfitta pesante per gli Spurs, che devono arrendersi ai Nuggets: la franchigia dell'Alamo racimola così la sconfitta numero 17, posizionandosi in questo modo al decimo posto nella Western Conference. Protagonista della gara il solito Murray, autore di 31 punti, molto bene anche il serbo Nikola Jokic (21 punti) e Beasley, anch’egli con 21. Negli Spurs invece buona prestazione per Aldridge (24 punti), Marco Belinelli si fermerà a 9 punti in 18’ di impiego, recuperando 3 rimbalzi e distribuendo 2 assist, tutto questo con il 60% al tiro (3/5).

Oklahoma City Thunder-Phoenix Suns 118-102
Nessun problema anche per i Thunder che, nonostante la pesante assenza di Paul George, superano agevolmente i Phoenix Suns (ultimi nella Western Conference). Impressionante partita per Russell Westbrook, che sfiora la tripla doppia con 40 punti, 12 rimbalzi e 8 assist, positive anche le prestazioni di Adams (12 con 13 rimbalzi), Nader (18) e Schröder (20). Phoenix ha ben poche speranze e richieste in questa stagione: la franchigia dell'Arizona rimane però una delle più talentuose e interessanti dell'intera lega, grazie a giovani fenomeni come Booker (25 punti con 10 assist) e Ayton (16 punti).

Los Angeles Clippers-Los Angeles Lakers 118-107
Il derby di Los Angeles termina con la seconda sconfitta consecutiva per i Lakers, che in assenza di Lebron James, devono arrendersi anche ai cugini. Sfida molto sentita sia per la rivalità tra le due squadre sia per i record molto simili tra le due franchigie, adesso il record è 21-14 per i Clippers e 20-16 per i gialloviola. Protagonista indiscusso della gara è stato sicuramente Lou Williams, autore di 36 punti, molto bene anche il nostro connazionale Gallinari che terminerà la partita con 19 punti e 10 rimbalzi in 35’ di gioco. Nonostante la sconfitta per i Lakers ci sono buone prestazioni come quelle di Kuzma (24 punti), Ball (19), Ingram (17) e Caldwell-Pope (14).

TAGS:
Basket
Nba
Gallinari
Belinelli
Derby
Davis
Doncic
Lebron
Toronto

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X