Nba, già iniziata la corsa al ruolo di MVP

Anche Giannis Antetokounmpo, Antony Davis e Kawhi Leonard in lizza per il trono

di Gabriele Cattaneo
Nba, già iniziata la corsa al ruolo di MVP

E’ già iniziata la corsa al ruolo di MVP. Il titolo di miglior giocatore difficilmente finirà tra le mani di un perdente. Ecco perché si guarda ai campioni che ancora sono imbattuti. Solo quattro squadre sono senza sconfitte dopo due partite. E, se si escludono gli scontati Golden State Warriors, le altre vantano fenomeni che ambiscono alla poltrona più prestigiosa: Giannis Antetokounmpo, Antony Davis e Kawhi Leonard.

Il greco e la stella di New Orleans erano i prevedibili candidati prima dell’inizio della stagione regolare e stanno rispettando le previsioni. La sorpresa (relativa) è il neo arrivato a Toronto. Non perché ci fossero dubbi sul suo straordinario talento, ma su un così rapido recupero dopo una stagione molto complicata a San Antonio. Appena 9 presenze nell’ultima annata con gli Spurs e insistenti voci di un infortunio di difficile soluzione. E invece dal suo arrivo in Canada i dubbi sono svaniti. Ha partecipato alla pre season e nelle prime due apparizioni di stagione regolare è risalito ai massimi livelli. Dopo il debutto comodo con Cleveland, è arrivata la vittoria con Boston in una gara che potrebbe diventare la finale di conference a primavera. I 31 punti e 10 rimbalzi hanno scatenato immediati i cori “MVP” provenienti da quei tifosi timorosi di perderlo a fine stagione, desiderosi di convincerlo a restare per vincere quel trofeo mai alzato a Toronto. E’ solo l’inizio, la stagione è ancora lunga, ma le stelle non stanno a guardare, iniziano subito a brillare.

TAGS:
Nba
Mvp

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X