Nba, Beli trascina Philadelphia

Sixers di nuovo avanti nella serie con gli Heat. Sorride anche New Orleans: ha già un match point con Portland

  • A
  • A
  • A

Un grande Belinelli (21 punti con 7/13 dal campo e 4/8 da tre) e il rientrante Embiid trascinano Philadelphia che viola il parquet di Miami (128-108) e si riporta avanti agli Heat (2-1). Nella notte Nba c'è anche il successo di New Orleans che piega Portland (119-102) e porta la serie sul 3-0. Domenica ci sarà il primo match point per i Pelicans. Discorso quasi chiuso anche per Golden State, che ha superato San Antonio (110-97).

PHILADELPHIA SIXERS - MIAMI HEAT 128-108 (2-1)
Philadelphia sbanca l'American Airlines Arena di Miami e si riporta avanti nella serie con gli Heat. Marco Belinelli gioca ancora alla grande (21 punti con 7/13 dal campo e 4/8 da tre), Embiid fa il suo esordio ai playoff ed è subito miglior marcatore (23 punti) e Ben Simmons offre un'altra prova da leader assoluto (19 punti, 12 rimbalzi, 7 assist). Se al conto aggiungiamo anche i 21 punti di Dario Saric si potrebbe pensare che la prima gita in Florida dei Sixers sia stata una passeggiata. In realtà gara-3 è molto fisica ed equilibrata di quello che sembra. Dragic (23 punti) e Winslow (19+10 rimbalzi) tengono a galla Miami che per tre quarti lotta con orgoglio e il -20 finale arriva tutto nell'ultimo periodo quando Philadelphia cambia marcia e piazza il parziale decisivo (32-14), mentre gli Heat calano a picco anche perchè Dwyane Wade (8 punti con 2/10 dal campo) non riesce a replicare la grande prestazione di gara-2. C'è poco tempo per archiviare questo risultato: domani sera (20,30 italiane) si torna in campo per gara-4.

PORTLAND TRAIL BLAZERS - NEW ORLEANS PELICANS 102-119 (0-3)
New Orleans domina davanti al pubblico amico dello Smoothie King Center e si prende pure gara-3 della serie con Portland. Dopo una seconda parte di regular season da urlo è arrivato un crollo verticale per i Blazers che non riescono mai a stare in partita, sbagliano tantissimo (24 palle perse) e stendono un tappeto rosso ai Pelicans concedendogli quattro match point (il primo domenica notte, ancora in casa) per il passaggio del turno. L'eroe di giornata è Nikola Mirotic, autore del suo massimo in carriera (30 punti) e autentico trascinatore nel primo quarto quando New Orleans scava il solco. Per i locali ci sono anche i 28 (+11 rimbalzi) di Anthony Davis e i 16 di Jrue Holiday e di Rajon Rondo che si fa notare anche per i suoi 11 assist. Quello che manca di più invece a Portland è il suo leader. Lillard ha segnato 20 punti (2 in meno di McCollum), ma ha tirato male dal campo (5/14) ed è stato il giocatore con il maggior numero di palle perse (8): a questo punto e in queste condizioni ribaltare la serie sembra un'utopia.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments