Basket, a Milano la regular season

L'Olimpia si impone 88-80 e vince matematicamente la regular season. Avellino batte Cantù, Reggio Emilia ferma Varese

  • A
  • A
  • A

Reazione d'orgoglio dell'Olimpia Milano che, reduce da cinque sconfitte nelle ultime sei partite tra campionato ed Eurolega, batte 88-80 Venezia, ribalta il -4 dell'andata e si porta a +8 sui lagunari: la squadra di Repesa ha così la certezza aritmetica di chiudere al primo posto la regular season con quattro turni d'anticipo. Avellino batte Cantù 92-86, Reggio Emilia ferma la corsa di Varese (73-68), in coda colpaccio di Pesaro a Brindisi.

Vittoria spartiacque per Milano che, assicuratasi la certezza matematica del primo posto, avrà ora più di un mese di tempo per preparare in assoluta tranquillità i playoff che scatteranno il 12 maggio. La squadra di Repesa scende in campo contro una lanciatissima Venezia per dimenticare gli scivoloni in Eurolega e soprattutto i due consecutivi in campionato contro a Pistoia e Trento: missione compiuta anche se con tanta sofferenza. Dopo una buona partenza, infatti, la squadra di Repesa va in tilt e incassa un clamoroso parziale di 0-19 riuscendo poi a risalire alla fine del primo tempo. Ripresa giocata punto a punto, ma a metà del quarto periodo l'Olimpia mette la freccia volando sul +8. La Umana Reyer non riesce più a risalire e Milano si porta a casa partita e primato: Macvan chiude con 20 punti, in doppia cifra anche Sanders (12), Hickman (11) e Tarczewski (11). Alla Umana Reyer non bastano i 17 di Peric.

Torna al successo Avellino che al PalaDelMauro infligge il terzo ko di fila alla Mia-Red October Cantù di Recalcati: la Sidigas si impone 92-86 con 33 punti di Ragland e 22 di Logan, e riconquista il terzo posto solitario in classifica riportandosi a -2 da Venezia. Dowdell mette a referto 24 punti per i canturini. Prosegue l'ottimo momento di Reggio Emilia che al PalaBigi stende Varese col punteggio di 73-68: la squadra di Caja interrompe a sei la striscia di vittorie consecutive. Nella Grissin Bon il miglior realizzatore è Cervi (18), nella Openjobmetis brillano Johnson (17) ed Eyenga (16). Risultato a sorpresa al PalaPentassuglia dove Pesaro batte 94-93 Brindisi dopo un tempo supplementare e conquista due punti pesantissimi nella lotta salvezza: la Consultinvest, trascinata dai 33 punti di Clarke, abbandona l'ultimo posto in classifica dove ora c'è Cremona, che al PalaRadi si arrende a Brescia (80-86). Per Vitali e Landry 19 punti ciascuno. Torna a sorridere Caserta che al PalaMaggiò batte 83-76 una Fiat Torino cui non bastano i 27 di Harvey.

Grande prova di Pistoia che al PalaCarrara batte 75-59 Capo d'Orlando e conquista l'ottavo posto solitario: se il campionato finisse oggi, la squadra di Esposito sarebbe qualificata ai playoff. Nella The Flexx bene Petteway (16) e Jenkins (14), nella Betaland si salva Archie. Siciliani in difficoltà: per loro è la terza sconfitta di fila.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments