Basket, Eurolega: Milano battuta

Dopo il ko contro il Barcellona, la squadra di Pianigiani cade anche in Germania e rischia di complicare il proprio cammino verso i playoff

  • A
  • A
  • A

Brutta sconfitta per l'AX Exchange Armani Olimpia Milano, giunta al primo bivio della propria stagione. La squadra di Pianigiani si arrende 93-87 al Bayern Monaco all'Audi Dome nella terza gara di ritorno di Eurolega e si fa scavalcare in classifica proprio dai bavaresi, rischiando di complicare il cammino verso i playoff. All'Olimpia, troppo morbida in difesa e fallosa dall'arco dei 3 punti (7/26 dai 6,75 m), non bastano i 29 punti di James.

Al primo bivio della propria stagione, l'Olimpia Milano fa tappa all'Audi Dome di Monaco di Baviera per affrontare il Bayern Monaco nella terza giornata di ritorno di Eurolega. Proprio i bavaresi, vittoriosi nella gara di andata al Forum di Assago, sono una delle squadre con cui i biancorossi si giocheranno l'accesso ai playoff fino all'ultima giornata. Con il ko contro il Barcellona, che brucia sottopelle, l'Ax Armani Exchange Olimpia Milano approccia la sfida con grande determinazione: è la tripla di Mike James, l'uomo chiamato a guidare la riscossa meneghina, a sbloccare il punteggio. L'attacco di Pianigiani gioca bene, è fluido e, con i canestri di Bertans e Guidaitis, l'Olimpia cerca la prima mini-fuga della partita, portandosi sul 6-11. I padroni di casa, pur non potendo contare su di un notevole potenziale offensivo, sono una squadra tosta e cinica, con una grande mentalità difensiva. Con gli ex 'italiani' Koponen e Dedovic, il Bayern resta agganciato a Milano, riuscendo addirittura a mettere per la prima volta il naso avanti grazie al canestro di Lo, che chiude la prima frazione sul punteggio di 23-22. L'AX è molle e fuori fase in difesa, concedendo canestri facili ai padroni di casa, che viaggiano con oltre il 70% dall'arco. Il Bayern, prima piazza un parziale di 8-0, propiziato dai canestri di Lucic e Dedovic, e poi allunga addirittura in doppia cifra con Dangubic, che firma il +11 per i bavaresi (51-40). A rimettere nuovamente in carreggiata Milano sono i canestri di Gudaitis, Micov e James, ma la squadra di Radonjic ha più fame e torna negli spogliatoi saldamente al comando (53-45), dopo una seconda frazione chiusa con ben 30 punti a referto.

Milano rientra sul parquet con la faccia cattiva: prima Gudaitis, e poi Bertans, riportano subito l'Olimpia sul -5, ma è solo un fuoco di paglia. Il Bayern, infatti, continua nella propria serata di grazia al tiro e riallunga nuovamente sul +10 grazie al canestro di Danilo Barthel. L'AX Armani è perfetta dalla lunetta del tiro libero (11/11) e ha il controllo dei tabelloni (20 rimbalzi contro i 15 dei padroni di casa) ma non riesce a reggere l'urto dell'attacco bavarese, sapientemente guidato da un Lo chirurgico in cabina di regia (15 punti e 5 assist). Dall'altro lato del parquet, Milano continua a litigare con i ferri dell'Audi Dome dalla lunga distanza, e il Bayern ne approfitta per portarsi anche sul +14 (massimo vantaggio) e chiudere la terza frazione sul 77-68, amministrando senza affanno. Solo l'ingresso di Cinciarini dà una scossa a Milano, che sale di colpi anche in difesa, e si riporta sul -4 a 3 minuti dalla fine grazie al canestro in campo aperto di Kuzminskas (81-77). A rimettere le cose a posto per il Bayern ci pensa la bomba del solito Lo: a nulla serve il disperato tentativo di rimonta nel finale ancora targato James (29 i punti per lui alla sirena). All'Audi Dome finisce 93-87 per il Bayern Monaco. Una sconfitta che rischia di complicare il cammino dell'Olimpia in Eurolega: la squadra di Pianigiani resta ferma a quota 8 vittorie in classifica, si lascia scavalcare e finisce sotto 2-0 nel doppio confronto proprio con i bavaresi.

FC BAYERN MONACO-AX ARMANI EXCHANGE OLIMPIA MILANO 93-87
PARZIALI: 23-22, 30-23, 24-23, 16-19
MILANO: Della Valle 0, James 29, Micov 7, Gudaitis 18, Bertans 11, Fontecchio 0, Kuzminskas 6, Cinciarini 2, Burns 2, Brooks 4, Jerrells 6, Omic 2
BAYERN MONACO: Dangubic 2, Hobbs ne, Koponen 14, Radosevic 0, Lucic 7, Lo 18, Dedovic 18, Amaize ne, Jovic 14, Barthel 9, Williams 8, Ogunsipe 3

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments