BASKET

Basket, supercoppa: Venezia e Treviso vincono le gare d’apertura

L’Umana Reyer stende la Fortitudo 83-70, la NutriBullet batte Gevi Napoli 68-58

  • A
  • A
  • A

La prima giornata di Supercoppa italiana di basket sorride alle squadre venete. Nella prima partita del gruppo A, l’Umana Reyer Venezia sconfigge la Fortitudo Bologna 83-70, affidandosi a Watt in apertura e a un ottimo Tonut (14 punti, 3/6 da tre, 3/3 in lunetta). Nel girone C invece successo per la NutriBullet Treviso, che ha ragione della Gevi Napoli 68-58 anche grazie a un Sims trascinatore (16 punti, 3 assist e 9 rimbalzi). 

UMANA REYER VENEZIA-FORTITUDO BOLOGNA 83-70

I veneti iniziano bene la loro avventura nel gruppo A, battendo la Fortitudo Bologna 83-70. Avvio forte per il quintetto di De Raffaele, trascinato da un Watt straripante: a metà quarto il punteggio recita 13-4, con sette punti dello statunitense. Una tripla di Baldasso prova a scuotere gli emiliani, ma Vitali inizia a prendere per mano i suoi e il primo quarto termina 21-13. L’Umana Reyer trova un altro parziale ammazza gambe con le triple di Mazzola e Daye, intervallate da canestri di Tonut e Phillip, fino ad andare sul 44-27 alla sirena. Nell’intervallo Repesa riesce a scuotere i suoi e soprattutto a sistemare una difesa poco attenta. La Fortitudo trova qualche canestro pesante di Charalampopoulos, il carattere di Aradori e due triple di Ashley, fino a riportarsi a -5 con 3’ da giocare nel quarto. Venezia non vuole lasciarsi sfuggire dalle mani una pratica già pronta per essere archiviata e punisce da dietro l’arco: Denicolao, Mazzola e Tonut fanno piovere triple fino al 59-47. Le triple di Mazzola e Sanders segnano il definitivo allungo dell’Umana Reyer, che tornata a +15 riesce a gestire la partita, mettendo nella retina tutti i liberi più importanti. La Fortitudo forza qualche tiro di troppo e non trova il miracolo: Venezia vince 83-70 e mette il primo tassello verso la final eight, trascinata da Tonut (14 punti, 3/3 in lunetta, 3/6 da tre), Brooks (11 rimbalzi) e Philipp (6 punti, 7 rimbalzi e 6 assist, ma impreciso al tiro). Contro la Reggiana servirà l’altra metà.

GEVI NAPOLI BASKET-NUTRIBULLET TREVISO BASKET 58-68

Nella prima partita del Gruppo C festeggia invece la NutriBullet Treviso, che sconfigge Gevi Napoli. Gli uomini di Menetti cominciano con l’atteggiamento giusto, affidando a Sims la responsabilità di cercare la retina. Lo statunitense ripaga la fiducia con otto punti in poco tempo, per la primi mini-fuga sul 12-5. I ragazzi di Sacripanti non vogliono giocare una partita di rincorsa e arrivano fino al -4, ma le triple di Dimsa e Jones concludono il primo quarto sul 26-12 per Treviso. Marini e Uglietti cercano di tenere i campani aggrappati alla partita, rientrando fino al -9, Sokolowski tira verso la parte opposta. All’intervallo lungo la NutriBullett è avanti 36-28. Il terzo quarto vede tanti errori al tiro e difese attente. Napoli si riavvicina, aiutato da un bel canestro di Velicka e da una migliore percentuale negli ultimi minuti, che gli permette di riportarsi a sole quattro lunghezze, prima del nuovo allungo di Treviso per presentarsi all’inizio dell’ultimo quarto sul 47-39. Chillo prova a chiudere il discorso a favore dei veneti, la tripla di Marini ribadisce che i campani vogliono giocarsela fino all’ultimo. Nel momento decisivo la NutriBullett ritrova Sims, che con una tripla getta un macigno sulle speranze di rimonta degli avversari. Gli ultimi minuti, con Treviso avanti di 17, sono solo il trascinarsi verso il 68-58 finale per i veneti. Sims chiude con 16 punti, 3 assist e 9 rimbalzi, aiutato da Dimsa (3/3 da due e 4 assist) e Sokolowski (12 di plus/minus, con 7 rimbalzi). La sfida per l’accesso alla final eight sarà contro Brescia, mentre Napoli, a cui non bastano i 19 punti di Mcduffie, è costretto a vincere contro i lombardi e sperare. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments