BASKET

Serie A: Brescia ko a Pesaro. Olimpia, Venezia e Virtus a -2

La capolista cade in casa della Carpegna Prosciutto, perde anche Bologna. Milano e la Reyer travolgono Varese e Scafati

  • A
  • A
  • A

Nella ventunesima giornata di Serie A di basket, crolla la capolista Brescia, che perde 93-83 a Pesaro. Ne approfittano Olimpia Milano e Venezia, che travolgono Varese (94-63) e Scafati (95-66), e si portano a -2. Al secondo posto c'è anche la Virtus Bologna, che però a sorpresa cade 93-88 a Sassari. Sorride in rimonta Napoli: la Generazione Vincente si impone 95-81 su Treviso. Brindisi supera 79-76 Cremona, Pistoia stende 84-71 Tortona.

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO-OPENJOBMETIS VARESE 94-63

Torna alla vittoria Milano, e lo fa demolendo Varese con il punteggio di 94-63 nel derby lombardo. La partita non è praticamente mai in discussione, con l’Olimpia che gioca un primo quarto perfetto: 29 punti segnati e solamente 13 subiti, con un parziale di 16-0 che crea subito un gap incolmabile. Le cose non cambiano anche nel quarto successivo, con Ricci che sale in cattedra e segna con continuità. L’unico che prova a dare vita all’Openjobmetis è Mannion, ma Shields e Melli non sbagliano praticamente mai per l’Armani. Anche dopo l’intervallo l’EA7 continua a lavorare alla grande in difesa, per poi trovare punti in attacco con semplicità: Varese è e rimane alle corde, senza accenni di minima rimonta di fatto fino alla fine della partita. Vince Milano 94-63 e aggancia la Virtus Bologna al secondo posto, entrambe con quindici vittorie in stagione. Tredicesima sconfitta per Varese.

TABELLINO

EA7 Emporio Armani Milano-Openjobmetis Varese 94-63

Parziali: 29-13, 44-30, 81-50.

EA7 Emporio Armani Milano: Lo 10 (3/4, 1/5, 1/1 tl), Melli 14 (4/6, 2/3), Hall 9 (1/5, 1/5, 4/4 tl), Shields 14 (2/4, 3/4, 1/1 tl), Voigtmann 9 (3/3, 1/3); Bortolani 7 (0/3, 2/5, 1/2 tl), Ricci 19 (6/9, 2/4, 1/2 tl), Caruso 6 (3/8, 0/2), Hines 6 (2/2, 2/2 tl), Marcucci (0/1 da 3). N.e.: Flaccadori. All.: Messina.

Openjobmetis Varese: Mannion 19 (4/7, 1/7, 8/9 tl), Brown 8 (0/1, 2/8, 2/2 tl), Spencer 6 (3/4), Moretti 5 (1/1, 1/4), McDermott 7 (1/3, 1/4, 2/2 tl); Woldetensae 3 (0/1, 1/5), Besson 8 (2/5, 0/5, 4/7 tl), Okeke 2 (1/2), Virginio 3 (0/1, 1/1), Ulaneo 2 (1/2). All.: Bialaszewski. 

GEVI NAPOLI-NUTRIBULLET TREVISO 95-81

Grande vittoria in rimonta per Napoli, che supera Treviso 95-81. I partenopei sembrano iniziare bene con Sokolowski, andando subito sull’8-0 prima e sul 16-6 poi. Da metà del primo periodo in poi però, l’attacco della GeVi si blocca completamente, con i veneti che fanno registrare un parziale di 19-0 nel segno di Olisevicius e Paulicap. Nel quarto successivo la squadra di Milicic torna a segnare, con Brown che inizia a scaldare i motori. All’intervallo la Nutribullet mantiene un buon vantaggio, dopo un primo tempo più costante: alla pausa lunga Treviso è avanti 44-37. All’uscita dagli spogliatoi parte la vera e propria rimonta dei vincitori della Coppa Italia: Brown è una furia e Sokolowski è preziosissimo anche sotto canestro. Gli uomini di Vitucci si complicano la vita da soli con i falli (Paulicap su tutti), e a seicento secondi dal termine Napoli torna sotto di un punto, sul 68-67. Nell’ultimo quarto gli ospiti perdono per falli anche Bowman, con il solo Robinson rimasto a trascinare la squadra. I campani iniziano a fare la differenza sia difensivamente che a rimbalzo, affidandosi davanti ad uno straordinario Brown da 31 punti. Vince Napoli 95-81, dodicesima vittoria per la Generazione Vincente in campionato, quindicesimo ko per Treviso.

TABELLINO

GeVi Napoli-Nutribullet Treviso 95-81

Parziali: 18-26, 37-44, 67-68.

GeVi Napoli: Zubcic 17 (4/4, 3/7, 0/1 tl), De Nicolao (0/1 da 3), Owens 2 (0/1, 0/1, 2/2 tl), Brown 31 (3/8, 3/8, 16/16 tl), Sokolowski 22 (5/6, 2/4, 6/7 tl); Pullen 5 (1/5, 0/7, 3/5 tl), Ennis 11 (5/8, 0/1, 1/2 tl), Lever 7 (2/3, 1/2), Mabor Dut Biar (0/1), Bamba, Saccoccia, Ebeling. All.: Milicic.

Nutribullet Treviso: Bowman 15 (3/5, 2/7, 3/4 tl), Robinson 10 (1/3, 1/3, 5/6 tl), Allen 17 (4/6, 2/8, 3/6 tl), Olisevicius 7 (0/2, 1/3, 4/4 tl), Paulicap 9 (3/3, 3/4 tl); Zanelli 5 (1/3, 1/5), Harrison 15 (3/5, 2/6, 3/3 tl), Faggian 3 (0/1, 1/1), Camara. N.e.: De Marchi, Scandiuzzi, Torresani. All.: Vitucci.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI-VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 93-88

Una sfida dall'andamento imprevedibile, con moltissimi capovolgimenti di fronte e ribaltoni, premia la Dinamo Sassari: i sardi, trascinati da uno strepitoso Brandon Jefferson (29 punti e 7/10 da tre), sconfiggono 93-88 la Virtus Bologna. Al PalaSerradimigni l'avvio è dai ritmi altissimi, con la Virtus che prova a scappare con un efficace Zizic (9-7) e poi viene rimontata dai padroni di casa con la tripla di Jefferson (11-9). Lo statunitense è scatenato da tre e, con un altro canestro, firma il 16-11. Belinelli prova a riportare sotto la Virtus, ma McKinnie e Jefferson sono implacabili in una Sassari che tira al 71.4% da tre e vanifica il percorso netto delle V nere da due punti (8/8). Gioca meglio Sassari, che chiude sul 27-25 nel primo quarto e allunga nel secondo con un parziale immediato di 4-0 (31-25). Cappelletti e Tyree fanno il resto, in una Sassari che vola sul +13 e sembra in totale controllo, prima di spegnersi: Abass riporta la Virtus sul -4, che permane al riposo. Gli isolani chiudono sul 44-40 a metà gara e provano ad allungare ulteriormente nei primi minuti del terzo quarto, ma Dunston li riacciuffa sul 49-49. Da qui in poi si accende Belinelli, che è l'uomo del sorpasso (55-53) e dell'allungo a +5 a suon di triple, ma Sassari reagisce: Diop e Jefferson firmano il controsorpasso e il 65-62 prima dell'ultimo periodo. I ribaltoni si susseguono anche nell'ultimo e decisivo periodo: Sassari vola sul +8 a suon di triple, ma Belinelli riporta la Virtus a una sola lunghezza (87-86) arrivando a 21 punti. La Virtus scivola nuovamente a meno cinque sotto la spinta di Jefferson e spreca l'ultimo possesso, con Tyree a rubare palla. Finisce 93-88 e il Banco di Sardegna esulta: nona vittoria stagionale e 12° posto (9-12). Resta seconda la Virtus con uno score di 15-6, che potrebbe comportare l'aggancio delle inseguitrici: si interrompe una striscia di cinque vittorie consecutive. 

IL TABELLINO

BANCO DI SARDEGNA SASSARI-VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 93-88

(27-25, 44-40, 65-62)

Banco di Sardegna Sassari - Tyree 17 (4/8, 3/7), Kruslin 3 (0/2, 1/2), Gombauld 7 (3/4 da 2, 1/2 tl), Jefferson 29 (1/1, 7/10, 6/6 tl), Charalampopoulos 9 (3/5, 1/1), Cappelletti 6 (2/3 da 2, 2/4 tl), Diop 4 (1/2, 0/1, 2/4 tl), McKinnie 14 (4/5, 1/2, 3/3 tl), S. Gentile (1/2, 0/1, 2/2 tl). N.e. Treier, Raspino, Gandini. All. Markovic. 

Virtus Segafredo Bologna - Cordinier 7 (2/3, 1/2), Belinelli 21 (1/1, 5/13, 4/5 tl), Hackett 11 (5/6, 0/1, 1/1 tl), Polonara 11 (3/3, 1/1, 2/2 tl), Zizic 4 (2/2 da 2), Lundberg 11 (4/4, 1/2), Pajola 3 (1/6 da 3), Lomazs 3 (3/4 tl), Mickey 6 (3/4, 0/3), Dunston 6 (2/3 da 2, 2/2 tl), Abass 5 (1/1, 1/5). N.e. Mascolo. All. Banchi. 

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO-GERMANI BRESCIA 93-83
Niente fuga, anzi: Brescia vede ridursi a due punti il vantaggio sul secondo posto, ora occupato da Virtus, Olimpia e Reyer. Sorride Pesaro, che dopo otto sconfitte di fila batte la capolista in un classico testacoda che stupisce la Lega. La Carpegna Prosciutto parte bene e all'intervallo lungo è sul +9 (54-45), un vantaggio che rimane tale fino alla fine e con la Germani mai vicina a riaprire la sfida. Decisivi i 25 punti di Wright-Foreman, ma anche i 21 di Totè e i 15 di Bluiett per la formazione di Sacchetti, mentre non bastano i 21 punti di Petrucelli per la prima in classifica, che perde dopo cinque vittorie consecutive in campionato.

IL TABELLINO

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO-GERMANI BRESCIA 93-83
(29-21, 54-45, 79-68)

Carpegna Prosciutto Pesaro: Mcduffie 9 (4/8 da 2, 1/2 tl), Bamforth 4 (1/1 da 2, 2/2 tl), Bluiett 15 (2/4, 3/6, 2/4 tl), Cinciarini 4 (2/4 da 2), Totè 21 (8/9 da 2, 5/7 tl), Wright-Foreman 25 (3/4, 4/5, 7/7 tl), Ford 7 (2/6 da 2, 1/3 da 3), Tambone 8 (1/1 da 2, 2/4 da 3), Mazzola 0. N.e.: Visconti, Maretto. All.: Sacchetti

Germani Brescia: Christon 9 (3/4 da 2, 1/2 da 3), Bilan 12 (6/8 da 2), Della Valle 0, Petrucelli 21 (9/11 da 2, 3/4 tl), Akele 9 (4/5 da 2, 1/3 tl), Gabriel 3 (1/3 da 3), Burnell 11 (5/8 da 2, 1/3 tl), Massinburg 15 (4/5, 7/9 tl), Cobbins 0, Cournooh 3 (1/1 da 3). N.e.: Tanfoglio, Porto.

GIVOVA SCAFATI BASKET-UMANA REYER VENEZIA 66-95
Dopo Milano, anche Venezia domina e lo fa a Scafati vincendo 95-66 e ipotecando i giochi nella ripresa. La Reyer si aggiudica ogni parziale, ma se all'intervallo lungo (45-33) c'è ancora possibilità di rimonta per la Givova, il 30-18 del terzo periodo chiude i giochi in favore degli ospiti, trascinati dai 21 di Wiltjer e dai 16 di Tessitori, oltre ai 15 di Tucker. La formazione di Spahija centra la seconda vittoria consecutiva e aggancia la Virtus con 30 punti, frutto di 15 vittorie e 6 sconfitte. Scafati, che si aggrappa inutilmente a Blakes (19) e Rossato (15), resta in zona playoff, ma adesso a quota 20, oltre a Trento, c'è anche Tortona.

IL TABELLINO

GIVOVA SCAFATI BASKET-UMANA REYER VENEZIA 66-95
(16-21, 33-45, 51-75)

Givova Scafati Basket: Mouaha 0, Pinkins 6 (2/5 da 2, 2/2 tl), Robinson 5 (1/4 da 2, 1/5 da 3), Rivers 5 (1/2 da 2, 1/4 da 3), Gamble 5 (2/3 da 2, 1/2 tl), Blakes 19 (4/7, 3/5, 2/2 tl), A. Gentile 0, Rossato 15 (3/3, 2/6, 3/3 tl), Nunge 4 (2/2 da 2), Pini 7 (2/2 da 2, 3/6 tl). N.e.: Sangiovanni. All.: Boniciolli

Umana Reyer Venezia: Spissu 8 (2/3 da 3, 2/2 tl), Casarin 8 (1/1 da 2, 2/4 da 3), Simms 5 (1/2 da 2, 1/4 da 3), Tucker 15 (5/6 da 2, 5/6 tl), Tessitori, 16 (5/6, 1/1, 3/4 tl) Heidegger 11 (1/2 da 2, 3/5 da 3), De Nicolao 0, O'Connell 2 (1/1 da 2), Kabengele 6 (1/2 da 2, 4/4 tl), Brooks 3 (3/3 tl), Wiltjer 21 (1/1, 5/6, 4/5 tl). N.e.: Janelidze. All.: Spahija

HAPPY CASA BRINDISI-VANOLI BASKET CREMONA 79-76
Vittoria fondamentale in ottica salvezza per Brindisi, che accorcia su Treviso nella corsa per evitare la retrocessione. I pugliesi battono 79-76 Cremona che non riesce a recuperare il -11 di fine terzo periodo, il tutto nonostante il 27-21 dell'ultimo quarto e uno strepitoso Denegri autore di 21 punti e 5/8 dall'arco. L'Happy Casa rischia, ma porta a casa la sfida grazie al primo tempo (38-29) e ai 21 di Sneed, oltre ai 16 di Washington. La Vanoli resta a quota 18 e resta al di fuori della zona playoff: ora è a -2 da Tortona, Scafati e Trento.

IL TABELLINO

HAPPY CASA BRINDISI-VANOLI BASKET CREMONA 79-76
(21-14, 38-29, 58-49)

Happy Casa Brindisi: Morris 10 (3/5 da 2, 1/4 da 3, 1/1 tl), Sneed 21 (4/8, 2/4, 7/8 tl), Laszewski 10 (1/4, 2/5, 2/3 tl), Bayehe 4 (2/6 da 2), Washington 16 (7/7 da 2, 2/2 tl), Laquintana 0, Smith 7 (2/3 da 2, 3/4 tl), Lombardi 0, Bartley 10 (4/5 da 2, 2/2 tl), Riismaa 1 (1/2 tl). N.e.: Malaventura, Seck. All.: Sakota

Vanoli Basket Cremona: Adrian 6 (3/7 da 2), Zegarowski 2 (1/2 da 2), Pecchia 10 (4/6 da 2, 2/6 tl), Denegri 21 (5/8 da 3, 6/6 tl), Zanotti 5 (2/3 da 2, 1/2 tl), Lacey 7 (1/4, 1/5, 2/2 tl), Piccoli 3 (1/1 da 3), Mccullough 9 (2/3, 1/3, 2/3 tl), Eboua 13 (3/5, 1/2, 4/5 tl). N.e.: Galli. All.: Cavina

ESTRA PISTOIA-BERTRAM DERTHONA TORTONA 84-71
Dopo quattro vittorie di fila, torna a perdere Tortona: Pistoia sorprende per l'ennesima volta in questa stagione e si impone 84-71 sulla Bertram, che compie l'allungo decisivo proprio nell'ultimo quarto. Dopo il 57-54 del terzo periodo, decisivo il 27-17 dei 12 minuti conclusivi e con la super coppia composta da Willis e Moore, entrambi a quota 16, oltre ai 15 di Hawkins. A Tortona, invece, non bastano i 16 di Baldasso e il 24-12 del terzo periodo che aveva permesso agli ospiti di portarsi alla minima distanza dai toscani.

IL TABELLINO

ESTRA PISTOIA-BERTRAM DERTHONA TORTONA 84-71
(23-17, 45-30, 57-54)

Estra Pistoia: Willis 16 (3/7, 3/9, 1/2 tl), Moore 16 (4/8, 2/4, 2/3 tl), Saccaggi 2 (2/2 tl), Varnado 7 (2/3 da 2, 1/3 da 3), Ogbeide 10 (3/5 da 2, 4/6 tl), Della Rosa 3 (1/1 da 3), Del Chiaro 4 (2/5 da 2), Wheatle 11 (3/5, 1/3, 2/2 tl), Hawkins 15 (5/8 da 3). N.e.: Stoch, Dembelè. All.: Brienza

Bertram Derthona Tortona: Ross, Strautins, Severini, Obasohan, Radosevic, Zerini, Dowe, Candi, Baldasso, Kamagate, Weems. N.e.: De Raffaele.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti