PLAYOFF

Basket, Nba: Boston cancella Toronto in Gara-5, Clippers di rimonta su Denver

Prestazione da ricordare per i Celtics, in difesa come in attacco: i campioni della Nba sono a una partita dall'eliminazione

  • A
  • A
  • A

Brutta sconfitta per i campioni in carica della Nba, i Toronto Raptors che in Gara-5 della serie con i Boston Celtics cadono con il punteggio di 111-89. Prestazione maiuscola dei biancoverdi, che annullano Kyle Lowry e passano all'incasso con i punti di Jaylen Brown (27) e compagni. Cadono anche i Denver Nuggets, rimontati nel finale dai Los Angeles Clippers: finisce 113-107, con 32 punti per Paul George e la doppia doppia di Kawhi Leonard.

TORONTO RAPTORS-BOSTON CELTICS 89-111

Viene universalmente considerato il momento focale di una serie dei playoff, Gara-5. E i campioni in carica della Nba, i Raptors, mancano l'appuntamento con la storia in maniera anche fin troppo netta, facendosi spazzare via da Boston senza particolari attenuanti sin dall'avvio della partita. I Celtics partono infatti a mille all'ora e già al termine del primo quarto si portano in vantaggio di 14 punti, che diventano 27 all'intervallo lungo. Il resto della partita è ordinaria amministrazione o poco più, con i Raptors che provano a riaprire i giochi, ma quando ormai è troppo tardi. Buona parte della vittoria biancoverde si consuma grazie al lavoro certosino di Marcus Smart su Kyle Lowry, che si traduce in appena 10 punti a referto per il 7 dei canadesi. A completare l'opera è quindi un ingiocabile Jaylen Brown, che chiude con 27 punti all'attivo e si toglie anche la soddisfazione di schiacciare in faccia a OG Anunoby, l'uomo del 2-1 a mezzo secondo dalla capitolazione. Partecipano alla festa anche Kemba Walker (21 punti), Jayson Tatum (18), Theis e Wanamaker (15). Senza dimenticare il preziosissimo Smart, che ne picchia 12. Per Toronto c'è solo Fred VanVleet a galleggiare sopra la linea della sua sufficienza, ma i suoi 18 punti non bastano. E i Raptors sono ora a una sola sconfitta dall'addio all'anello.

DENVER NUGGETS-LOS ANGELES CLIPPERS 107-113

I Clippers si rimettono in piedi e, dopo aver concesso Gara-2, tornano in vantaggio nella serie con Denver prendendosi una vittoria importante e di carattere. Che si concretizza solo nel finale, dopo che i Nuggets avevano realmente sognato il sorpasso nella serie. La sfida termina infatti con un parziale di 23-10 per i californiani, che devono ringraziare la vena realizzativa di un Paul George tirato a lucido e che chiude la serata con 32 punti all'attivo. Contribuisce al successo anche Kawhi Leonard, grazie alla sua doppia doppia da 23+14 rimbalzi, ma vanno in doppia cifra anche Marcus Morris (12), Montrezl Harrell (11) e Lou Williams (10). Ai Nuggets non resta che il rimpianto per ciò che poteva essere e non è stato: una partita che fino a quarto periodo inoltrato poteva essere tranquillamente vinta. Anche perché Nikola Jokic continua a snocciolare prestazioni memorabili. In questa Gara-3 il suo ruolino personale parla di 32 punti, 12 rimbalzi e 8 assist. Da vedere e rivedere, poi, la partita del rookie Michael Porter Jr: 18 punti e 10 rimbalzi, più una schiacciata su un Harrell trattato come un principiante. Momenti che fanno sognare Denver, ma che evaporano di fronte al finale inarrestabile dei Clippers. E a un highlight che Jamal Murray sognerà per settimane: la stoppata di Kawhi Leonard con l'utilizzo di un solo dito. Numeri da campioni, che ora sono più vicini al passaggio del turno.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments