Nuoto, Europei 2016: Detti d'oro e staffette d'argento, è grande Italia

La prima giornata in vasca a Londra regala tre medaglie azzurre. Federica Pellegrini è già in forma olimpica

La prima giornata in vasca agli Europei di nuoto di Londra regala tre medaglie ai colori azzurri. Sul podio più alto sale uno straordinario Gabriele Detti che domina la finale dei 400 stile libero: il 21enne livornese trionfa col tempo di 3'44"01, nuovo record dei campionati. Doppio argento dalle staffette: nella 4X100 femminile determinante l'apporto di Federica Pellegrini, protagonista di una splendida ultima frazione.

Si colora di azzurro l'Aquatics Centre di Londra dove l'Italia chiude la prima giornata in vasca con un bottino niente male. La vittoria più bella è quella di Gabriele Detti che domina la finale dei 400 stile libero piazzando un tempone (3'44"01) che rappresenta il nuovo record dei Campionati europei. L'Italia torna sul tetto d'Europa in questa specialità dopo un'astinenza di 12 anni: l'ultimo a conquistare l'oro nei 400 era stato Emiliano Brembilla nel 2004 a Madrid. Il norvegese Henrik Christiansen (3'46"49) e l'ungherese Peter Bernek (3'46"81) si devono accontentare rispettivamente dell'argento e del bronzo.

Splendide notizie arrivano anche dalle due staffette. La 4X100 femminile, in difficoltà dopo le prime tre frazioniste (Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli e Aglaia Pezzato) conquista un argento soffertissimo alle spalle dell'Olanda grazie a una grande rimonta di Federica Pellegrini nell'ultima frazione, chiusa con un 53"46 che consente alle azzurre di lasciarsi alle spalle la Svezia. Italia da podio anche nella staffetta veloce maschile dove Luca Dotto, Luca Leonardi, Jonathan Boffa e Filippo Magnini si piazzano alle spalle della Francia, ma davanti al Belgio per un centesimo di secondo che vale l'argento.

Delusione nei 100 rana dove Fabio Scozzoli non riesce a qualificarsi alla finale per un centesimo di secondo. Avanza invece Andrea Toniato che timbra il quinto tempo. Obiettivo centrato anche per Piero Codia che vola in finale nei 50 farfalla col terzo miglior tempo (23"55) e per Simone Sabbioni nei 100 dorso (53"86). Out Silvia Di Pietro ed Elena Gemo nei 50 farfalla, mentre Carlotta Toni e Luisa Trombetti chiudono rispettivamente al quinto e sesto posto la finale dei 400 misti dominata dall'ungherese Katinka Hosszu: Iron Lady trionfa in 4'30"90, nuovo record dei campionati.

TAGS:
Nuoto
Europei
Detti
Pellegrini
Italia