Ciclismo, Keisse si appoggia alla cameriera: denunciato per abuso sessuale

Gesto volgare e offensivo del belga della Deceuninck-Quick Step durante una foto: la donna lo ha denunciato

foto Telesol Diario

Iljo Keisse nella bufera: il belga della Deceuninck-Quick Step è stato denunciato per abusi sessuali da una barista di San Juan (Argentina). Mentre scattava una foto (pubblicata dal quotidiano locale Telesol Diario) la squadra, Keisse ha appoggiato i genitali al corpo della ragazza con un gesto eloquente mentre il compagno di team Remco Evanepoel faceva il segno della vittoria. "Ho sbagliato ma era uno scherzo" la giustificazione.

L'episodio si è verificato due giorni prima della Vuelta di San Juan, la ragazza ha visto i ciclisti allenarsi e ha chiesto una foto con loro. Dopo averla rivista, però, si è accorta del gesto di Keisse: "Sono molto arrabbiata, mi ha mancato di rispetto. Sono andata alla polizia, ho parlato con i miei avvocati ed è scattata la denuncia. Non puoi venire in un altro Paese per trattare le donne come fossero cose insignificanti" le parle della donna a Telesol.

"Era uno scherzo, non avrei dovuto farlo ma non mi merito più di un avvertimento o una multa" ha detto il belga, 36 anni, raccontando di essersi anche scusato di persona con la barista. La Quick Step, riporta Marca, starebbe cercando di chiudere la questione con una transazione finanziaria.

TAGS:
Ciclismo
Keisse
Quickstep
Cameriera
Foto
Abuso sessuale

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X