Canoa, Adigemarathon 2018: vince il K2 tedesco senior olimpico Kroener/Paufler

Nono il primo equipaggio azzurro. Nuovo record di partecipanti, 1482

  • A
  • A
  • A

Il K2 tedesco senior olimpico composto da Kroener/Paufler del Wassersport Wiesbaden 1921) ha vinto, sul fiume Adige, la 15a edizione della maratona internazionale di canoa, una delle maratone fluviali più importanti sulla scena internazionale. Il K2 tedesco, partito dalla trentina Borghetto d'Avio, ha tagliato il traguardo della veronese Pescantina dopo 35 chilometri, col tempo di 1 ora 54 minuti e 26 secondi in solitaria, davanti al K2 senior olimpico ceco Mruzek/Slepica del Czech Canoe Team (1 ore 56 minuti e 28 secondi) ed ai tedeschi Willscheid/Friedrichsh Flury della Mammern (1 ora 58 minuti 40 secondi) che si è aggiudicato il titolo nel K2 senior master. 

Primo equipaggio italiano il K2 olimpico senior di Federico Urbani/Tommaso Freschi della Canottieri Comunali Firenze, noni assoluti e terzi di categoria (2 ore 3 minuti 23 secondi). Complessivamente hanno partecipato all'Adigemarathon, organizzata dai Canoa Club Pescantina e Borghetto d'Avio col fondamentale supporto dei Comuni di Dolcè e Pescantina, ben 1482 tra canoisti, rafting e sup, record per l'Adigemarathon, confermando la manifestazione come la più imponente festa della canoa italiana.

Successo, nell'ambito dell'Adigemarathon 2018, per la gara di mezza maratona in canoa dedicata ai ragazzi e cadetti. Dall'Isola di Dolcè sono partiti cadetti e ragazzi nella mezza maratona di 20 chilometri fino all'arrivo di Pescantina. Nella categoria K1 Fluviale Ragazzi successo di Gabriele Ciani (Canottieri Comunali Firenze) in 1 ora 10 minuti, vincitore assoluto della mezzamaratona; nel K1 fluviale cadetti vittoria per Fabio Arzel (Canoa Club Livorno) in 1 ora 19 minuti 13 secondi; nel K1 fluviale ragazze successo veronese con Valeria Donatelli del Canoa Club Pescantina in 1 ora 20 minuti 21 secondi; nel K1 fluviale cadette primo gradino del podio per Maya Bagnato (Canottieri Adda 1891) in 1 ora 19 minuti e 15 secondi. .

Sempre domenica 21 ottobre si è svolto il campionato italiano maratona di rafting e la gara di Sup sulla stessa distanza della mezza maratona con partenza da Dolcè ed arrivo a Pescantina. La gara di rafting è stata vinta da un equipaggio composto da associati del Canoa Club Pescantina e Verona in 1 ora 47 minuti e 51 secondi; nella gara dei Sup successo assoluto per Rok Puvar del Watermon in 1 ora 34 minuti e 31 secondi.

"L'Adigemarathon si è consolidata come manifestazione di riferimento per la canoa italiana ed internazionale con 1482 partecipanti complessivi" ha spiegato il pluricampione mondiale di canoa fluviale,Vladi Panato, presidente del Canoa Club Pescantina e commissario tecnico della canoa fluviale "fondamentale è stato l'apporto degli oltre 300 volontari nell'organizzazione della maratona che il 20 ottobre 2019 festeggerà la 16esima edizione".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments