World League, Final Six: l'Italia cade, Serbia in finale

A Cracovia azzurri sconfitti 3-2 al tie break: domani la sfida per il bronzo

World League, Final Six: l'Italia cade, Serbia in finale

Alla Tauron Arena di Cracovia l'Italia del volley esce sconfitta 3-2 contro la Serbia nella semifinale delle Final Six di World League. All'ultimo atto ci vanno dunque i ragazzi di Nikola Grbic che si impongono con i parziali di 23-25, 25-21, 25-23, 18-25, 15-11. Per gli azzurri di Gianlorenzo Blengini resta la magra consolazione di potersi giocare domani il bronzo. La Serbia torna in finale dopo quella persa lo scorso anno contro la Francia.

Il primo set è giocato punto a punto, fino a quando gli azzurri restano ordinati, poi gli attacchi di Kovacevic cominciano a fare la differenza e il 18-22 per i serbi sembra indirizzare il set in in quella direzione, ma la squadra di blengini reagisce, e complici gli errori degli avversari recupera chiudendo sul 25-23 con una schiacciata micidiale di Zaytsev.

Il secondo set sembra la fotocopia del primo, ma nel finale sono i serbi ad accelerare e con i servizi vincenti di Luburic riescono a pareggiare i conti (25-21). Il terzo set è quasi tutto a favore della Serbia, più determinata nei momenti chiave. Blengini butta nella mischia Sottile, ma non basta. Nel quarto parziale l'Italia si risveglia e comanda il gioco dal primo all'ultimo punto. In mezzo anche un rosso a Grbic per proteste. Si va così al tie-break ma nei momenti decisivi gli azzurri si spengono e finiscono per regalare punti ai serbi come in occasione della decisiva battuta di Vettori che finisce in rete per il definitivo 15-11. Alla fine all'Italia non bastano i 21 punti di Ivan Zaytsev, top scorer dell'incontro, per volare in finale. Domani alle 17.30 la sfida per il bronzo.

TAGS:
World League
Italia
Serbia