Ex campioni nel baratro: Arantxa Sanchez senza soldi e a rischio carcere

La Banca del Lussemburgo pretende dall'ex campionessa di tennis 7 milioni. Il marito chiede divorzio e la custodia dei figli

Ex campioni nel baratro: Arantxa Sanchez senza soldi e a rischio carcere

Un altro campione dello sport, in questo caso campionessa, che cade in disgrazia. L'ultimo caso riguarda Arantxa Sanchez, ex numero uno del tennis mondiale, vincitrice di quattro titoli Slam in carriera. La spagnola, oggi 46enne, è soffocata dai debiti e rischia il carcere: la Banca del Lussemburgo pretende la restituzione di oltre 7 milioni. Come non bastasse, il marito ha chiesto il divorzio e la custodia dei figli.

Quando ancora giocava Arantxa spostò la residenza ad Andorra per pagare meno tasse. Il fisco spagnolo, accertato l'illecito, ha imposto il pagamento di 3,5 milioni di euro alla Sanchez, che però ha intrapreso una battaglia legale, che l'ha portata a far alzare il debito fino a 5,2 milioni di euro. Il Banco de Sabadell e la Banca del Lussemburgo sono entrati scena per coprire il suddeddo debito con il Fisco. Nel frattempo Arantxa con figli e marito si era trasferita a Miami. La Banca del Lussemburgo, che cerca di recuperare i soldi dal 2011, ha chiesto il mandato d'arresto. Intanto sono subentrati anche i guai privati: il marito l'ha lasciata, le avrebbe portato via i trofei vinti in carriera, chiedendo la custodia dei due figli, mettendone in discussione le capacità di madre.

TAGS:
Arantxa sanchez
Tennis

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X