MotoGP, Rossi: "Gara persa al sabato"

Valentino striglia il team: "Abbiamo lavorato male"

MotoGP, Rossi: "Gara persa al sabato"

Dopo il quarto posto, Valentino Rossi si è rinchiuso nel suo box per "strigliare" il team. Un'ora e mezza per analizzare, nei dettagli, il weekend di Phillip Island: "Le colpe vanno divise tra tutti, ma sabato abbiamo lavorato male. Partire dietro, dalla terza fila, non aiuta. Ora andiamo a Sepang e dovremo cercare di essere veloci sin da subito". Proprio la M1 di Vale ha un problema di velocità: "Soffriamo molto in rettilineo".

Il sabato è stato dimenticare per Rossi: "Abbiamo perso tutto il tempo dietro a delle soluzioni che non hanno funzionato. Ci mancava il grip dietro e non l'abbiamo trovato. Non ci possiamo permettere di buttare via tempo inutilmente. Bisogna parlarne, abbiamo fatto un passo indietro". Partire davanti è fondamentale: "Sì, soprattuto psicologicamente per mettere pressione agli avversari. Nelle ultime gare ero migliorato in qualifica...".

In gara, però, è andata decisamente meglio: "Oggi la moto andava bene, è stata una domenica positiva anche se mi dispiace non essere salito sul podio, peccato. Andavo forte, potevo battere Lorenzo e invece abbiamo perso sette punti". E' stata una bella lotta con Iannone: "Andrea è molto forte, ha sfruttato i vantaggi che la sua Ducati ha in rettilineo che qua è molto lungo". La M1 di Vale soffre un po' in fase di accellerazione e velocità massima: "Siam più lenti rispetto a Honda e Ducati e anche la Yamaha di Lorenzo è più veloce, forse perché io sono più grande. Almeno la nostra moto è migliore in curva e riesco a compensare".

TAGS:
Rossi
Phillip Island
Yamaha

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X