MotoGP, Lorenzo risponde a Rossi: "Le sue parole non mi condizioneranno"

"Ducati? E' normale che le squadre forti parlino con i piloti forti. Entro poche settimane prenderò la mia decisione"

Lorenzo e Rossi (LaPresse)

Jorge Lorenzo ha risposto indirettamente alla "provocazione" di Rossi, secondo il quale lo spagnolo non andrà alla Ducati perché "ci vogliono le palle". "La mia decisione non sarà condizionata dalle parole di chiunque. Quello della moto è uno sport individuale e avere dei buoni rapporti o meno con il proprio compagno per me non è di vitale importanza", ha detto in occasione di un evento Porsche a Barcellona.

"Sarò io a decidere il mio futuro. Ho un'offerta della Yamaha, ma è normale che le squadre forti parlino sempre con i piloti forti. Entro poche settimane prenderò la mia decisione. Ci sono tre fattori chiave: il primo è la moto perché siamo qui per vincere. Poi c'è il fattore economico e quindi la fiducia che può dare la squadra. Non è vero che non mi sento apprezzato dal team, ma la decione finale sarà privata", ha aggiunto Lorenzo.

TAGS:
MotoGP
Lorenzo
Rossi
Ducati
Yamaha