MotoGP, GP Aragon: Lorenzo vince, Rossi show con Pedrosa

Il Dottore chiude 3° dietro la Honda di Dani e resta a +14 nella classifica del mondiale

di MARCO ENZO VENTURINI

Jorge Lorenzo vince senza particolari problemi il GP di Aragon, anche grazie all'ennesimo errore di Marc Marquez, caduto e costretto al ritiro dopo soli 2 giri. Completano il podio Dani Pedrosa e Valentino Rossi, protagonisti di un grandissimo duello durato tutta la gara. Ora nel mondiale Rossi è a +14 da Lorenzo, che gli ha guadagnato 9 punti. Andrea Iannone e Andrea Dovizioso chiudono 4° e 5°, ritiro per Danilo Petrucci.

Lo aveva detto Marc Marquez al termine del suo sabato perfetto, con tanto di pole position record: "Attenzione a Valentino Rossi, sembra un passo indietro ma alla domenica torna sempre a farsi sotto". E puntualmente la sua previsione si è avverata. Infatti, dopo le difficoltà avute nel corso del weekend, il Dottore esce a testa altissima da un appuntamento iridato sulla carta decisamente insidioso. Fondamentale il podio conquistato alle spalle di Lorenzo, spettacolare la battaglia per la seconda piazza con un Pedrosa tirato a lucido. E dopo dieci giri di sportellate, sorpassi e controsorpassi, ad avere la meglio è il catalano, che approfitta anche della migliore trazione della sua Honda. Davanti a tutti, invece, Lorenzo fa quello che vuole e senza troppo forzare centra la sesta vittoria stagionale. Ora è a 249 punti, con Valentino Rossi che limita i danni e sale a 263. Sono 14, preziosissimi punti che lo mantengono in cima alla classifica mondiale con una gara in meno da correre. Decisamente dietro la lavagna invece l'ormai ex campione del mondo Marquez: indicato come il favorito d'obbligo per la gara, l'alfiere della Honda incappa nel quinto ritiro stagionale e a -79 da Rossi dà definitivamente l'arrivederci all'iride. Si sorride in casa Ducati, con Iannone 4° davanti a un Dovizioso parzialmente ritrovato dopo la tremenda qualifica di ieri. Caduta e ritiro invece per il lanciatissimo Petrucci. Ci pensa così Yonny Hernandez a regalare la decima posizione e sei punti alla Ducati Pramac. Tre ne vanno all'Aprilia grazie ad Alvaro Bautista, 13° sotto la linea del traguardo.

LA GARA GIRO PER GIRO

24 - Lorenzo vince il GP di Aragon davanti a Pedrosa e Rossi, entrambi da applausi. Il maiorchino sale a 249 punti e ne rosicchia 9 a Valentino

23 - Che duello spettacolare! Di nuovo Rossi si infila in un fazzoletto e passa un Pedrosa larghissimo, che però entra benissimo nella curva successiva ed è secondo!
23 - Coraggiosissimo Pedrosa, che una curva dopo si infila di nuovo e si riprende con le unghie la seconda posizione!
23 - Rossi stavolta riesce a superare Pedrosa!

22 - Grande ingresso in curva per Valentino, che tenta traiettorie diverse. Ma Pedrosa resiste
22 - Ancora una volta alla prima staccata Rossi si porta al secondo posto, ma poi Pedrosa lo risorpassa

21 - Valentino ora sembra aspettare. Probabile un attacco negli ultimissimi due giri
21 - Rossi velocissimo, ma Pedrosa ritarda moltissimo la frenata e il Dottore non riesce nemmeno ad attaccarlo

20 - Di nuovo la stessa manovra: Valentino supera Dani in ingresso di curva, in uscita il catalano gli torna davanti
20 - Rossi passa ancora! Ma Pedrosa con l'incrocio delle traiettorie torna secondo

19 - Il tema di questa sfida è chiaro: Pedrosa scappa in trazione, Rossi vola in percorrenza
19 - Rossi si infila! Ma va largo e Pedrosa si riprende la seconda posizione

18 - Ora Rossi prova ad affiancare Pedrosa, che però resiste in staccata

17 - 82 millesimi separano Rossi da Pedrosa dopo il T2. Ma poi la Honda allunga...
17 - Lorenzo intanto ha un tranquillizzante vantaggio di 3.370 secondi sui due inseguitori

16 - Rossi non riesce a sbarazzarsi in nessun modo di Pedrosa, che in velocità riesce a prendersi i metri necessari a conservare la seconda piazza

15 - Bella lotta per la sesta posizione intanto tra i fratelli Espargarò, Crutchlow, Smith e anche la Ducati Pramac di Yonny Hernandez
15 - Dura autocritica di Marquez: "Chiedo scusa al team, è stata tutta colpa mia"

14 - Dieci giri al termine: Lorenzo conduce su Pedrosa, Rossi, Iannone, Dovizioso, Aleix Espargarò, Crutchlow, Smith, Pol Espargarò, Hernandez

13 - Rossi sta studiando le traiettorie di Pedrosa per attaccarlo. Ne approfitta Iannone, che in due giri guadagna mezzo secondo al Dottore

12 - Abraham torna ai box: ritiro per lui
12 - Ecco il primo vero attacco di Valentino! Ma Pedrosa resiste

11 - Valentino intanto non riesce proprio ad insidiare Pedrosa, che ha una velocità massima pazzesca
11 - Dopo due giri sull'1:48.9 Lorenzo chiude con il crono di 1:48.649. Un segnale agli inseguitori

10 - Caduta per Petrucci! Ha esagerato e ha perso la sua Ducati Pramac!
10 - Posizioni al momento cristallizzate: Lorenzo, Pedrosa, Rossi, Iannone, Dovizioso, Smith, Aleix Espargarò, Crutchlow, Petrucci e Pol Espargarò sono i primi dieci
10 - Lorenzo a +2.601. Sta provando a spingere al massimo, ma qualche difficoltà ce l'ha

9 - Lorenzo prova a reagire, ma Pedrosa si è già riportato a -2.550
9 - Attenzione: Pedrosa inizia a riguadagnare su Lorenzo: gli ha preso un paio di decimi. Lorenzo temeva proprio il degrado delle gomme

8 - Lorenzo ormai è a +2.997 da Pedrosa, con Rossi che aspetta ancora il momento adatto per attaccare il pilota Honda

7 - La situazione: Lorenzo in testa davanti a Pedrosa, Rossi, Iannone, Dovizioso, Smith, Aleix Espargarò, Crutchlow, Petrucci e Pol Espargarò
7 - Caduta e ritiro anche per Alex De Angelis

6 - Lorenzo intanto guadagna costantemente tre decimi al giro su Pedrosa
6 - Rossi affianca Pedrosa sul rettilineo, ma in trazione la Honda sembra averne di più

5 - Petrucci sopravanza Pol Espargarò e torna in nona posizione
5 - Lorenzo a +2.732 da Pedrosa. Rossi deve sbarazzarsi del catalano quanto prima

4 - Rossi infila Iannone ed è già terzo! Davanti a lui ci sono Lorenzo e Pedrosa. Dovizioso, partito 13°, è già quinto!

3 - Intanto Lorenzo stampa subito il record: 1:48.120! Secondo è Pedrosa, già a 2.030

2 - Marquez vola per terra! Altro ritiro per lui in una gara in cui era favorito per la vittoria!
2 - La situazione all'inizio del secondo giro: Lorenzo, Marquez, Iannone, Pedrosa, Rossi, Pol Espargarò, Dovizioso, Aleix Espargarò, Smith e Crutchlow nei primi dieci

1 - Recuperano le Honda: Marquez supera Iannone e torna 2°, Pedrosa sopravanza Pol Espargarò. Rossi sempre 6°
1 - Via alla gara! Male Marquez, Lorenzo si prende la vetta. Rossi ancora un po' attardato

- Partito il giro di ricognizione

- Si sta svuotando la griglia di partenza, ormai manca pochissimo al via. Il meteo era incerto, ma la gara sarà asciutta
- Decisivo anche il degrado delle gomme: la stragrande maggioranza dei piloti potrebbe decidere di montare la media sia davanti che dietro
- Marquez si è preso anche il warm up, dopo la pazzesca pole di ieri. Lorenzo è parso ancora attardato di qualche decimo
- Benvenuti ad Alcañiz, sta per cominciare il GP di Aragon, 14esimo appuntamento iridato della MotoGP per la stagione 2015!

TAGS:
MotoGP
GP Aragon
Gara
Rossi
Lorenzo
Marquez
Yamaha
Honda
Ducati

Argomenti Correlati

VOTATE

MotoGP, Lorenzo rosicchia 9 punti a Rossi. Valentino vincerà il mondiale?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X