F1 Singapore, vince Hamilton: Ferrari, che disastro!

Entrambe le Rosse subito fuori, Lewis scappa a +28 da Vettel

di DANIELE PEZZINI

Lewis Hamilton vince il GP di Singapore e allunga in testa al mondiale, complice il clamoroso ritiro di Sebastian Vettel dopo poche curve dal via. Il tedesco della Ferrari si ritrova coinvolto in un incredibile incidente in partenza che lascia strada libera al britannico della Mercedes, bravo a gestire la corsa sia sotto la pioggia sia con pista asciutta. Sul podio anche Ricciardo e Bottas. Lewis ha ora 28 punti di vantaggio su Seb in classifica iridata.

Quello che doveva essere il weekend del riscatto dopo Monza, si trasforma in un incubo per Sebastian Vettel e la Ferrari. Circuito "amico" della vettura e gradito al pilota, pole position conquistata di forza e il rivale per il titolo costretto alla terza fila. Sembrava tutto perfetto, almeno fino allo spegnimento dei semafori.

La gara, di fatto, si decide proprio in avvio. Raikkonen, sotto una pioggia inattesa, parte fortissimo dalla quarta casella e sembra addirittura in grado di affiancare il compagno di scuderia che scattava dalla pole. Verstappen non si accorge dell'arrivo del finlandese all'esterno e lo centra in pieno, con la SF70H di Kimi che va a sbattere contro quella di Vettel. La vettura del tedesco comincia a perdere liquidi, va in testacoda e finisce contro le barriere. Danni irreparabili per tutte e tre le vetture e corsa finita: un disastro per il mondiale di Seb.

A fine serata, arriva la decisione definitiva dei commissari, quella più pronosticabile: incidente di gara e nessuna ulteriore sanzione per i piloti coinvolti.

Mentre intorno a lui volano pezzi di Ferrari, Hamilton prende agevolmente il comando della corsa e dopo qualche giro dietro alla safety car può cominciare a martellare sotto l'acqua di Singapore. Poco prima di metà gara la pioggia si interrompe e tutti i piloti scelgono di passare alle slick, ma per il tre volte campione del mondo cambia poco. La W08 vola e, su un tracciato come quello di Marina Bay, per la Red Bull di Ricciardo il sorpasso resta solo un miraggio.

La terza safety car entrata per un incidente alla Sauber di Ericsson allunga ulteriormente la corsa, che alla fine si interrompe per raggiunto limite di tempo. Hamilton trionfa e allunga in classifica, mettendo più di un GP tra lui e Vettel a 6 gare dalla fine. Sul podio sale anche il compagno di team Bottas, davanti a un ottimo Carlos Sainz, che festeggia con un bel quarto posto il suo approdo in Renault per il 2018.

Completano la top 10 la Force India di Perez, la Renault di Palmer, la McLaren di Vandoorne, la Williams di Stroll, la Haas di Grosjean e l'altra Force India di Perez. Sette scuderie diverse nei primi dieci, a conferma di una gara pazza. Ritiro per Fernando Alonso, rimasto coinvolto anche lui nei botti iniziali.

TAGS:
Formula 1
Singapore
Marina Bay
Gara

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

F1, brutto "zero" per Vettel a Singapore: mondiale compromesso?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X