Ciclismo, Mondiali 2016: trionfa la Etixx-QuickStep nella cronosquadre

Sotto il sole di Doha, nella prova maschile, festeggiano Kittel e compagni dopo due anni di monopolio targato Bmc

Etixx-QuickStep, Foto da Twitter

La Etixx-QuickStep si aggiudica il titolo iridato vincendo la cronometro a squadre maschile ai Campionati del mondo di ciclismo su strada in corso a Doha. La squdra belga, formata da Kittel, Jungels, Lampaert, Martin, Terpstra e Vermote, copre i 40 chilometri col tempo di 42'32"39 e beffa per 12" la grande rivale Bmc, vincitrice nelle ultime due edizioni. Completa il podio la Orica-BikeExchange, mentre resta a bocca asciutta il Team Sky, quarto.

L'immagine finale della cronosquadre è quella di Bob Jungels seduto sull'asfalto, stremato dalla fatica e soprattutto dal caldo infernale di Doha che, come ampiamente previsto, sta condizionando questa edizione dei Mondiali. Meteo a parte, il trionfo della Etixx rilancia le ambizioni di Marcel Kittel e Tony Martin, apparsi in forma smagliante e tra i favoriti a vincere anche nelle prove individuali, rispettivamente in linea e a cronometro.

Tornando alla gara a squadre, il rimpianto più grande è quello della Bmc (Dennis, Kung, Oss, Phinney, Quinziato e Rosskopf) che non riesce a centrare il tris iridato pagando a caro prezzo un calo nella fase finale e perdendo la prima posizione per 12 secondi. Decisamente più netto (37") il divario tra i campioni della Etixx e il gradino più basso del podio occupato dalla Orica.

TAGS:
Ciclismo
Mondiali
EtixxQuickStep
Cronosquadre

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X