Volley, Mattarella riceve le azzurre: "Vorrei il Paese coeso come voi"

Il presidente della Repubblica, che ha subito ricordato Sara Anzanello, ha avuto in omaggio una maglia personalizzata e un pallone autografato: "Grazie per l'esempio che offrite"

  • A
  • A
  • A

"Quello che caratterizza la pallavolo è la coesione, essere squadra con grande vicendevole responsabilità. Correttezza che contrassegna il gioco. Vorrei che il paese somigliasse a questa nazionale con senso di coesione e responsabilità". Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha ricevuto al Quirinale le azzurre del volley vice campionesse del mondo. Poi il ricordo di Sara Anzanello: "Sono vicino alla famiglia".

"Vi ringrazio per l'esempio che offrite, avete conseguito un traguardo che è anche più importante del colore della medaglia che si vince: avete conquistato tanti concittadini, non è solo questo motivo di orgoglio, avete sospinto molti giovani a impegnarsi nello sport, a praticarlo, li avete spinti col vostro esempio a impegnarsi". Il presidente Mattarella ha ricevuto in regalo della capitana Cristina Chirichella una maglia personalizzata e un pallone autografato da tutte le giocatrici. "Essere qui è motivo di grande orgoglio - ha detto - E$ssere capitana di questo gruppo è un orgoglio speciale". "Abbiamo cominciato l'avventura del Mondiale con lo slogan 'noi siamo l'Italia', volevamo che gli italiani vi si riconoscessero. Non abbiamo raggiunto l'obiettivo massimo, ma il cuore degli italiani sì. Siamo orgogliosi di questo, e porteremo avanti questo stile", le parole prununciate dal ct Davide Mazzanti.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments