VOLLEY

Volley femminile, a Conegliano la regular season. Retrocedono Trentino e Roma

Le venete battono Bergamo in tre set e chiudono prime davanti a Novara, che fa 3-0 a Chieri. Oltre le lombarde, si salvano Casalmaggiore e Perugia

  • A
  • A
  • A

Tempo di verdetti nella Serie A1 di volley femminile. Nell’ultima giornata di regular season, Conegliano si impone 3-0 a Bergamo (25-13, 28-26, 25-16) e conquista il primo posto finale, guidata dalla solita Egonu (23 punti). Inutile quindi il successo di Novara, che espugna Chieri 3-0 (25-12, 25-19, 25-21) ma termina seconda. Scendono in A2 Trentino, sconfitta 3-0 da Monza, e Roma, ok al tie break con Vallefoglia. Salve Casalmaggiore e Perugia.

© twitter

Conegliano rimane la prima della classe, anche quest’anno, e si aggiudica la regular season della Serie A1 di volley femminile. La Imoco si aggiudica l’ultima giornata, cogliendo la sua vittoria numero 23, con un netto 3-0 (25-13, 28-26, 25-16) a Bergamo. Soltanto il secondo set ha un po’ di suspence: le lombarde riescono a portare l’incontro ai vantaggi, ma perdono dopo aver sprecato due set point.  Le venete controllano agevolmente gli altri due parziali, trascinate dalla solita Paola Egonu (23 punti) e dall’accoppiata Plummer (14)-Sylla (12). Il primo posto della regular season è quindi garantito.

Si deve accontentare della seconda posizione la rivale più accreditata, Igor Gorgonzola Novara, a cui non basta l’agevole 3-0 a Chieri (25-12, 25-19, 25-21). Le piemontesi non lasciano mai dubbi sull’esito dell’incontro, spinte dai 17 punti di Karakurt e dai 14 di Bosetti. Per la Reale Mutua da segnalare i 13 di Grobelna.

In fondo alla classifica, retrocedono Trentino e Roma. La Delta Despar cade 3-0 (25-22, 25-22, 29-27) in casa con Monza e dice addio alla massima serie, senza neanche bisogno di aspettare l’esito degli altri incontri. Le capitoline invece vincono al tie break contro Vallefoglia (25-23, 19-25, 18-25, 25-19, 15-11), successo utile solo per salire in penultima posizione. Per sperare nella salvezza, invece, sarebbero serviti i tre punti. Oltre a Bergamo, si salvano anche Perugia e Casalmaggiore: nello scontro diretto, le umbre si impongono 3-2 (21-25, 25-15, 21-25, 25-22, 18-16), giusto per concludere l’annata in decima posizione.

In zona playoff, Scandicci rimane la quarta della classe conquistando 3-1 il derby con Firenze: 25-20, 23-25, 25-19, 25-20 i parziali, figli di una prestazione superlativa di Ekaterina Antropova (31 punti con 5 muri vincenti e 4 ace). Firenze termina ottava, scavalcata all’ultimo respiro da Cuneo. Le piemontesi superano Busto Arsizio nella partita più combattuta della serata, finita 3-2 con parziali giocati punto a punto (30-28, 24-26, 19-25, 25-22, 15-13). Sarà la Bosca San Bernardo, quindi, ad affrontare Novara, lasciando Conegliano alle fiorentine.

GLI ABBINAMENTI DEI PLAYOFF
Prosecco Doc Imoco Conegliano – Il Bisonte Firenze
Savino del Bene Scandicci – Unet E-Work Busto Arsizio

Vero Monza – Reale Mutua Chieri  
Igor Gorgonzola Novara – Bosca San Bernardo Cuneo

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti