Volley, A1 donne: Conegliano e Novara sul velluto, Scandicci cade a Casalmaggiore

Doppio 3-0 per le venete e le piemontesi contro Chieri e Filottrano, le ragazze di Parisi si fermano dopo sette vittorie

  • A
  • A
  • A

Nella sesta giornata di ritorno della Serie A1 femminile di volley, Conegliano dimentica la delusione della finale di Coppa Italia: Chieri è battuta in tre set (25-23, 25-23, 25-15). Le venete confermano il primato in classifica insieme a Novara, che sconfigge 3-0 Filottrano (25-22, 25-16, 25-15). Scandicci, terza, cade 3-1 a Casalmaggiore (26-24, 25-20, 17-25, 27-25). Nelle altre partite, Firenze-Busto Arsizio 3-1 e Monza-Cuneo 3-2.

È tempo di voltare pagina per la Imoco Volley Conegliano, dopo la delusione per la sconfitta nella finale di Coppa Italia contro Novara. Le venete si rituffano in campionato e al PalaVerde battono senza troppi patemi la Reale Mutua Fenera Chieri. Le ragazze di coach Santarelli vincono 3-0 (25-23, 25-23, 25-15) contro un avversario che, malgrado il penultimo posto in classifica, vende cara la pelle nei primi due set. Purtroppo per Chieri, Sylla (13 punti), Tirozzi (12) e soprattutto Lowe (19) sono in grande giornata e annullano ogni resistenza. Conegliano mantiene il primato con 43 punti. Stesso risultato, e stesso punteggio in classifica, per Novara, che vince agilmente in trasferta contro Filottrano (25-22, 25-16, 25-15). Protagoniste del successo delle piemontesi, mai in sofferenza se non nel primo parziale, sono soprattutto Bici (13 punti), Piak (11) e Bartsch (10). Solo tre punti per Paola Egonu. Se Conegliano e Novara vanno a braccetto, si stacca la Savino Del Bene Scandicci. La formazione toscana, impegnata al PalaRadi di Cremona contro Casalmaggiore, viene sconfitta 3-1 (26-24, 25-20, 17-25, 27-25) e perde contatto dalle prime due: la sfida tra le Bosetti è stravinta da Caterina, che mette a referto 18 punti contro i 13 della sorella maggiore Lucia. Miglior marcatrice è Kenia Carcaces, con 19 punti. Scandicci interrompe a sette la striscia di vittorie in campionato. La squadra di coach Parisi rimane a 39 punti, a +5 su Monza, che ha bisogno del tie-break per avere la meglio su Cuneo: 32-34, 25-11, 22-25, 25-18, 15-9 il tabellino. Tra le fila di Monza, 20 punti sia per Ortolani che per Begic, alla Bosca San Bernardo non bastano i 25 punti di Van Hecke. Nell'ultima partita della giornata, Firenze si mette alle spalle il k.o. dell'ultima giornata e piega Busto Arsizio per 3-1: 26-24, 25-19, 18-25, 25-12 i parziali dei set. Per le padrone di casa, da evidenziare le prestazioni di Sorokaite, autrice di 22 punti e Lippmann, che segna 19 sul tabellino personale. Nella Unet E-Work l'unica ad andare in doppia cifra è Grobelna, con 11 punti. Nell'anticipo del sabato, la Zanetti Bergamo aveva battuto 3-1 la Banca Valsebbina Millenium Brescia (25-13, 22-25, 25-15, 25-21).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments