COPPA CEV

Busto si salva al golden set, non riesce la rimonta a Monza

Pomeriggio dai risvolti horror per le italiane in Coppa CEV: la Unet E-Work si qualifica all'ultimo respiro, mentre la Saugella non può nulla contro il Kazan

  • A
  • A
  • A

Trasferta dalla difficoltà immane per le ragazze di Stefano Lavarini, che non hanno eliminato le scorie della Coppa Italia e incappano in una sonora sconfitta per 3-0 contro il Developes SkyRes Rzeszów. Le bustocche, tuttavia, si salvano al golden set, maturato grazie alla vittoria per 3-0 nel match di andata al PalaYamamay. Quarti di finale raggiunti, ma tanta, troppa fatica.

Karsta Lowe, Unet E-Work Busto Arsizio

Sorpresa in avvio di partita, con Piccinini che viene schierata da libero per un problema al polpaccio (almeno una settimana di stop per lei). Busto comincia il primo set con il freno a mano tirato. Le polacche trovano relativamente presto il +5 e lo mantengono per tutta la durata del parziale, chiuso 25-20.

La Unet E-Work parte bene nel secondo set con un break di 3-0, ma si fa riprendere fino al vantaggio Rzeszów: 7-6. La ricezione non gira nel campo biancorosso e il gioco non è fluido come al solito, con le bustocche che subiscono le battute delle polacche. A spuntarla nello scatto finale è il Rzeszów, che trova il 2 a 0 con il 25 a 23.

Terzo set ancora complicatissimo per le farfalle, che si trovano in vantaggio fino al 23-21 quando Rzeszów torna a contatto fino al 25-25. Proprio un guizzo delle polacche chiude il parziale 27 a 25 e manda la sfida al decisivo golden set qualificazione. È qui che Busto si sveglia, nel momento forse più complicato della stagione, trovando la vittoria per 15-11 e scacciando via lo spettro eliminazione. Quarti di finale raggiunti, quindi, per le ragazze di Lavarini, ma la prestazione senz'altro è mancata.

Saugella Monza

Monza chiamata alla missione impossibile: rimontare la sconfitta per 3-0 dell'andata contro la Dinamo Kazan. Parisi si affida ancora alla nuova diagonale palleggio-opposto formata da Di Iulio e Plummer, ma dal 3-3 in poi Kazan dilaga: 25-16 è il risultato finale per le russe, che hanno praticamente dominato il primo parziale.

Il secondo set comincia con Skorupa e Mariana in campo (17 punti finali per la brasiliana) e la differenza si vede. Parità fino al 10-10, poi Monza trova il doppio vantaggio (14-12) e comincia ad allungare, anche grazie a un’ottima Plummer (8 punti nella frazione e 60% in attacco). Il parziale si chiude 25-18 in favore delle brianzole.

Anche il set successivo è ben giocato dalla Saugella, che si trova in vantaggio per lunghi tratti. Kazan trova il pari sul 16-16 e poi il sudato vantaggio, con Monza che gioca fino al 20-21 senza però evitare la chiusura del parziale (21-25). I sogni rimonta per la Saugella finiscono qui: la Dinamo Kazan va ai quarti di finale.

Ininfluente il quarto parziale, che anche in questo caso si colora di biancoblù: 25-20 per Kazan e 3-1 conclusivo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments