TENNIS

US Open, Djokovic e Zverev passano agli ottavi, fuori Shapovalov

Il serbo piega Nishikori 6-7(4), 6-3, 6-3, 6-2, il tedesco sfrutta il ritiro di Sock, impresa di Harris. Nel tabellone femminile passano Pliskova, Andreescu e Sakkari. Out a sorpresa Bartyì

  • A
  • A
  • A

Novak Djokovic accede agli ottavi di finale degli US Open perdendo per strada un set. Il serbo elimina Kei Nishikori 6-7(4), 6-3, 6-3, 6-2. Ok anche Alexander Zverev, che sfrutta il ritiro di Jack Sock nel quarto set; fuori invece Denis Shapovalov, eliminato da Lloyd Harris con un triplo 6-4. Tra le donne, sconfitta in tre per la numero 1 al mondo, Ashleigh Barty, eliminata da Shelby Rogers. Avanti invece bene Pliskova, Andreescu e Sakkari.

afp

TABELLONE MASCHILE

Servono quattro set a Novak Djokovic per piegare la resistenza di un encomiabile Kei Nishikori. Il numero 1 al mondo ha bisogno di più di tre ore per conquistare l’accesso agli ottavi di finale con il punteggio di 6-7 (4), 6-3, 6-3, 6-2. Il serbo sembra partire bene nel primo parziale e si costruisce subito due palle break, ma spreca dal 15-40. Nishikori risponde con coraggio e non solo tiene il servizio, ma strappa quello dell’avversario. Nole alza il livello e non concede più nulla in battuta, rientrando sulla parità grazie a un break nell’ottavo game. Il primo parziale viene quindi deciso al tie break, in cui il giapponese strappa un mini break decisivo e chiude 7-4. La macchina Djokovic rimane imperfetta anche nel set successivo. Guadagnato un break nel terzo game, salva ben cinque break point nel successivo e altri due più avanti, salvo poi prendersi con determinazione il 6-3. Sembra più agevole la pratica nel terzo parziale, in cui il numero uno al mondo va presto sul 4-1. Nishikori però reagisce ancora e strappa il servizio per il 4-3, salvo poi subire l’immediato contro break e soccombere a un nuovo 6-3. L’inerzia dell’incontro diventa ormai chiaramente a vantaggio del serbo, che trova più efficacia sulla prima e concede poco sul suo servizio. Dal 2-2 Djokovic inanella una serie di quattro game consecutivi (salvando un break point sul 5-2), che lo portano agli ottavi di finale. Per lo storico Grande Slam servirà qualcosa di più, nel prosieguo del torneo.

Alexander Zverev sarà l’insidiosissimo avversario di Jannik Sinner agli ottavi di finale. Il tedesco numero 4 al mondo si qualifica al turno dopo che lo statunitense Jack Sock (184) si vede costretto al ritiro nel quarto set a causa di un infortunio, quando il punteggio diceva 3-6, 6-2, 6-2, 2-1. Parte bene Sock, che vince il primo set con cinque ace. Tuttavia Zverev trova la reazione giusta e si aggiudica sia il secondo sia il terzo parziale. Dopo di che, sul 2-1 per il tedesco nel quarto set, l’americano alza la bandiera bianca per via di un infortunio all’inguine che lo ha costretto a mettersi sulla schiena per più di 5 minuti nel secondo set mentre un allenatore cercava di lenire il suo dolore.
 
Saluta New York in anticipo invece Denis Shapovalov, testa di serie numero 7 del seeding, battuto da Lloyd Harris con un triplice 6-4. Illusoria la reazione del classe ’99, che era stato avanti di un break sia nel secondo che nel terzo set, prima di crollare. Harris avanza e si regala la sfida contro Reilly Opelka, il quale a sua volta ha sconfitto 7-6(5), 6-3, 6-4 Nikoloz Basilashvili. Al quarto turno degli US Open ci sarà anche Jenson Brooksby, che piega al quinto set Aslan Karatsev: 6-2, 3-6, 2-6, 6-3, 6-3. Ora, però, gli toccherà Djokovic.
 

TABELLONE FEMMINILE

Giornata con poche battaglie nel tabellone femminile degli Us Open. La testa di serie numero 6 Bianca Andreescu liquida in poco più di un’ora la numero 104 Wta Minnen con un secco 6-1 6-2. Partita quasi mai in discussione: la belga spreca una palla break nel terzo gioco del primo set, poi perde nove game consecutivi. Annullato un match point sul 6-1 5-1, tiene il servizio ma si arrende nel game successivo alla canadese, in crescita dopo un esordio non semplice. Agli ottavi di finale troverà la greca Sakkari, giustiziera di Petra Kvitova 6-4 6-3. Alla ceca manca il killer instinct sulle due palle break del quarto game, vero possibile momento di svolta dell’incontro. Quando Sakkari le annulla, allunga strappando il servizio dell’avversaria senza più concedere chance fino al 6-4. Il secondo parziale inizia subito con il break a favore della greca, che con un servizio solido (85% di punti vinti sulla prima, 6 ace) conclude 6-3.

Vincitrice contro Martina Trevisan al secondo turno, Belinda Bencic prosegue il proprio cammino allo Us Open. La svizzera doma 6-2 6-4 la statunitense Pegula, numero 25 del ranking. L’elvetica prende subito il largo fino al 4-1, controllando poi fino al 6-2 con un gioco vario. Il secondo parziale si apre con un break per Bencic, brava a tenere tutti i turni di servizio senza concedere nulla all’americana. Dopo aver sprecato tre match point in un lunghissimo nono game, la svizzera chiude 6-4 nel successivo e approda agli ottavi. Sulla sua strada troverà Swiatek, che conquista la battaglia di giornata nel tirato 6-3 4-6 6-3 contro Kontaveit. La numero 8 del tabellone controlla il primo set, resistendo al tentativo di rientro dell’estone, ma si fa sorprendere nel successivo, dopo aver rimontato da 3-0 a 4-4. Nell’ultimo parziale Swiatek prende il break nel terzo game e chiude 6-3 al termine di una battaglia ai vantaggi nel nono game, soltanto al quinto match point. Poco più di una sgambata di allenamento invece il match della britannica Emma Raducanu, nuovo astro nascente del tennis femminile. La 18enne britannica batte la spagnola Sorribes Tormo 6-0 6-1 mostrando una padronanza del gioco e una sicurezza fuori dal comune per una classe 2002. 

Brutta sconfitta per Ashleigh Barty. La numero 1 al mondo è costretta ad arrendersi in tre set contro la statunitense Shelby Rogers: decisivo il tie-break finale nel 6-2, 1-6, 7-6(5) che vede così l’australiana terminare anzitempo la propria avventura a New York. Pronostici invece rispettati per Karolina Pliskova, la quale impiega appena un’ora e 12 minuti per avere la meglio 6-3, 6-2 contro Ajla Tomljanovic. Infine, la russa Anastasia Pavlyuchenkova batte la connazionale Varvara Gracheva 6-1, 6-4.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments