SPERANZA AZZURRA

Tennis, Sinner: "Pronto per la Top 10? Non ho ancora vinto nulla"

Il giovane altoatesino dopo la sconfitta con Nadal: "Testa bassa e migliorare"

  • A
  • A
  • A

Jannik Sinner ha fatto sudare uno come Rafa Nadal, che si è dovuto impegnare parecchio per raggiungere la semifinale del Roland Garros. Nonostante i complimenti dello spagnolo, il tennista azzurro tiene i piedi per terra. "Tutti dicono che entro un anno sarò tra i primi 10 del mondo? Non saprei. Non sono uno che non guarda troppo al futuro o al passato: guardo al presente. E' bello sentirselo dire, ma alla fine devi dimostrare ogni cosa.. Ok, le Next Gen Atp Finals, sono un torneo. Ma alla fine non ho ancora vinto niente. C'è solo da mettere giù la testa e cercare di migliorare. Stare sul campo a lavorare ore e ore: questo è ciò che mi serve. Ho un grande team che mi supporta. Vedremo dove sarò tra 12 mesi", ha detto a Parigi.

Vedi anche Roland Garros: Nadal batte Sinner in tre set, finisce anche la favola di Martina Trevisan Tennis Roland Garros: Nadal batte Sinner in tre set, finisce anche la favola di Martina Trevisan "Cosa significa affrontare Nadal? Bisogna andare sempre in campo con il giusto atteggiamento, avendo un piano chiaro su come affrontarlo. Io l'avevo. Secondo me il mio piano era davvero buono e ha funzionato piuttosto bene. Io non guardo ai record, a quello che uno ha vinto. So chi c'è dall'altra parte della rete e ho un gran rispetto per lui; alla fine però si gioca per vincere. Si va in campo a giocare il proprio tennis con la propria personalità. Cerchi di fare il tuo gioco e ovviamente cerchi di vincere", ha aggiunto. 

Su Nadal: "Devi avere il giusto rispetto per tutti gli avversari, dentro e soprattutto fuori dal campo. Credo che Nadal sia un grande esempio per tutti: è una gran persona. Mi sono allenato qualche volta con lui ed è davvero una persona squisita".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments