Tennis, Australian Open: avanzano Seppi, Travaglia e Fabbiano, Berrettini out

Il bolzanino supera lo statunitense Johnson in quattro set. Il romano viene eliminato dal Next gen Tsitsipas

Tennis, Australian Open: avanzano Seppi, Travaglia e Fabbiano, Berrettini out

Dopo il ko con l'australiano De Minaur sul cemento di Sydney, Seppi inizia gli Australian Open con una vittoria. L'altoatesino supera lo statunitense Johnson 3-1 (6-4,4-6,6-4,6-3). Tutto facile anche per Travaglia, che piega l'argentino Andreozzi 6-7,6-2,6-3,6-2, e per Fabbiano, che si impone 3-1 sull'australiano Kubler. E' già finito, invece, il primo Slam della stagione per Berrettini, sconfitto in 4 set dal Next gen Tsitsipas: 6-7,6-4,6-3,7-6.

Si apre con il bilancio di tre vittorie e una sconfitta per i colori azzurri il primo giorno degli Australian Open sul cemento di Melbourne. Il primo azzurro ad accedere al secondo turno è il numero 137 della classifica Atp, Stefano Travaglia, che supera l'argentino Andreozzi in quattro set in 2h47' minuti di gioco. Il match si mette subito in salita per il marchigiano, che perde il primo set 7-6. Travaglia cede il primo turno di servizio, salvo poi rimediare, piazzando l'immediato contro-break. Decisivo, quindi, il tie-break, dove l'argentino approfitta degli errori gratuiti dell'azzurro per aggiudicarsi la prima frazione. Da lì in avanti è un monologo assoluto per Travaglia, che si si sbarazza del suo avversario nei tre set successivi, con un rotondo 6-2,6-3,6-2. Si apre nel migliore dei modi, quindi, la prima partecipazione in carriera del marchigiano agli Austrlian Open. Ora, al secondo turno, è atteso del georgiano Nikoloz Nasilashvili, che ha superato in quattro set il qualificato statunitense Christopher Eubanks.

Buona e convincente anche la prova di Thomas Fabbiano. Il numero 102 del mondo supera in quattro set il padrone di casa, l'australiano, Jason Kubler, con il punteggio di 6-4,7-6,2-6,6-3 in 3h04' di gioco. Fabbiano conquista i primi due set, dominando il tie-break della seconda frazione, ma poi cala di intensità e commette qualche errore di troppo, che permette all'avversario di riaprire la sfida. Il quarto set, però, vede l'azzurro tornare padrone del gioco: Fabbiano aumenta la velocità degli scambi, migliora le percentuali al servizio e non dà scampo all'australiano, chiudendo i conti sul 6-3.

Dopo la sconfitta nella finale di Sydney contro l'australiano Alex De Minaur, Andreas Seppi, salito alla posizione numero 35 della classifica Atp, apre i suoi Australian Open con un successo netto contro lo statunitense Johnson, che lo precede in graduatoria di una sola posizione. Il bolzanino, apparso già in grande forma sul cemento australiano, si impone 3-1 (6-4,4-6,6-4,6-3) in 2h24' minuti di gioco. I primi tre set si decidono tutti con un unico break: prima è Seppi a strappare il servizio all'avversario, poi è la volta dello statunitense di piazzare quello decisivo nel decimo gioco della seconda frazione. Nel terzo set, l'azzurro apre strappando subito il servizio al suo avversario, senza più voltarsi indietro. Johnson finisce la riserva di energie e l'ultima frazione è un monologo di Seppi, che chiude i conti sul 6-3. Il bolzanino Troverà al secondo turno l’australiano Jordan Thompson. Sono già finiti, invece, gli Australian Open di Matteo Berrettini. Il numero 54 del mondo è stato eliminato dal talentuoso Stefanos Tsitsipas, che si impone con il punteggio di 3-1 (6-7 6-4 6-3 7-6 lo score per il greco). Decisive le due palle break che Berrettini non riesce a convertire nel quarto set, sul punteggio di 2-2, e che, forse, avrebbero consentito all'azzurro di restare in partita e forzare un quinto set dall'esito incertissimo. Stanotte, esordio per Fabio Fognini, impegnato contro lo spagnolo Jaume Munar, e per Marco Cecchinato, che affronterà il serbo Filip Krajinovic.

TAGS:
Tennis
Australian open
Italiani
Seppi
Fabbiano
Travaglia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X