ROLAND GARROS

Roland Garros: Djokovic stende Berrettini e vola in semifinale contro Nadal

Il romano non può nulla contro il numero uno al mondo, che vince 6-3, 6-2, (5)6-7, 7-5 e si guadagna il big match col maiorchino, che elimina Schwartzman

  • A
  • A
  • A

Non riesce l'impresa a Matteo Berrettini, che saluta il Roland Garros ai quarti di finale: sulla terra rossa francese, il numero uno al mondo Novak Djokovic batte il romano con il punteggio di 6-4, 6-2, (5)6-7, 7-5 e vola in semifinale, dove affronterà Rafael Nadal. Il maiorchino, infatti, si libera in quattro set dell'argentino Diego Schwartzman, sconfitto 6-3, 4-6, 6-4, 6-0 grazie ad una strepitosa seconda parte di match.

Getty Images

Matteo Berrettini esce a testa alta dal Roland Garros. Difficile avere la meglio sul numero uno al mondo Novak Djokovic, che vince in quattro set e gioca una delle migliori partite del suo torneo, specialmente nei primi due parziali: perfetto al servizio, strepitoso nella risposta. Il 25enne di Roma può mangiarsi le mani soltanto per le occasioni sprecate nel primo set: in tre dei quattro turni in battuta del serbo, infatti, il romano ha tre palle break (una per game), puntualmente annullate dal numero uno al mondo, che è invece cinico e sfrutta l'unica a disposizione per volare sul 4-1 e, successivamente, aggiudicarsi il primo parziale con il punteggio di 6-3. Il secondo è invece quello più rapido e meno equilibrato: Djokovic, infatti, è incontenibile in battuta e bravo ad approfittare degli errori gratuiti di Berrettini, che perde per due volte di fila il servizio e permette al serbo di chiudere agevolmente sul 6-2.

Il trend non cambia nel terzo set: come nel secondo, Berrettini non mette mai in difficoltà Nole nel turno in battuta, e anzi spesso fatica a tenere il servizio. Si arriva dunque al tie-break, dove però il 25enne riesce a trovare tre punti di fila e chiudere sul 7-5, accorciando le distanze nel conto dei set. Nel quarto, il romano lotta e sembra riuscire a guadagnarsi nuovamente il tie-break annullando una palla break sul 2-3 e due match point sul 5-6. Il terzo, però, è quello buono per Djokovic, che chiude sul 6-4, 6-2, (5)6-7, 7-5 in 3 ore e mezza di gioco e vola in semifinale: adesso, c'è il big match contro Rafa Nadal, con il serbo che andrà a caccia della rivincita dopo la finale della scorsa edizione dominata dal maiorchino. In palio, la sfida nell'atto conclusivo contro uno tra Alexander Zverev e Steanos Tsitsipas.

Con un match dai due volti, ma vinto comunque in quattro set, Rafael Nadal vola per la quattordicesima volta in semifinale al Roland Garros. Curiosamente, il maiorchino arriva al penultimo atto battendo proprio Diego Schwartzman, eliminato in semifinale nel 2020, al termine di una partita nella quale il numero 3 al mondo, contro un altro top 10 (l'argentino è decimo in classifica Atp), gioca il suo miglior tennis soprattutto a partire dal terzo set, dato che nei primi due parziali cede per tre volte il servizio. Fortunatamente, i tre break concessi non pregiudicano il passaggio del turno: il primo arriva nel set d'apertura, subito dopo il break in favore dello spagnolo, che sale sul 4-2, ma incassa immediatamente il 4-3. Al servizio, però, Schwartzman non è in giornata, e Nadal ottiene il secondo break consecutivo, salendo sul 5-3 e chiudendo poi sul 6-3 il primo set. Nel secondo set, però, Rafa cede per due volte il turno in battuta: subito in apertura di parziale (0-3, poi rimontato sul 3-3), poi al decimo game, quando Schwartzman mette a segno il terzo break e chiude sul 6-4, pareggiando il conto dei set. Da qui in poi, però, inizia tutta un'altra partita: Nadal torna sui suoi impareggiabili livelli sulla terra rossa, dimostrandosi perfetto al servizio e letale nel rispondere all'avversario. Non a caso, nel terzo e nel quarto set, il maiorchino non concede neanche una palla break e, a partire dal 3-4 in favore di Schwartzman, ottiene 9 game di fila, chiudendo i due parziali rispettivamente sul 6-4 e sul 6-0, e nell'ultimo lascia per strada appena 5 punti. Un dominio che vale la qualificazione alla quattordicesima semifinale al Roland Garros di Rafael Nadal.

TABELLONE FEMMINILE
Saranno Barbora Krejcikova e Maria Sakkari ad affrontarsi nella seconda semifinale del tabellone femminile del Roland Garros. La ceca batte in due set Cori Gauff con il punteggio di 7-6(6), 6-3 al termine di un match in cui la statunitense cede per quattro volte il servizio. Dopo il tie-break conquistato, la numero 33 al mondo domina il secondo parziale, volando sul 5-0. La Gauff riesce ad annullare ben cinque match point, salendo fino al 3-5, ma al momento di servire per chiudere i conti la Krejcikova non sbaglia e lascia a 0 l'americana, qualificandosi per la semifinale. A sorpresa, l'avversaria non sarà però Iga Swiatek: la polacca, infatti, incassa un doppio 6-4 contro Maria Sakkari. La greca trova i due break point decisivi tra la fine del primo parziale (da 3-4 a 6-4) e l'inizio del secondo (subito 2-0): un distacco che la numero 9 Wta non riesce più a recuperare, con la sfida che si chiude al terzo match point. Ora, Barbora Krejcikova e Maria Sakkari si affronteranno per un posto nella finalissima, contro una tra Anastasia Pavlyuchenkova e Tamara Zidansek.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments