TENNIS

Roland Garros: Alcaraz è il nuovo re di Parigi, Zverev si arrende in finale

Lo spagnolo conquista la prima Coppa dei Moschettieri, rimontando col punteggio di 6-3, 2-6, 5-7, 6-1, 6-2 sulla terra rossa del Philippe-Chatrier: è il terzo Slam

  • A
  • A
  • A

Carlos Alcaraz vince il Roland Garros, siglando il suo primo trionfo all’Open di Francia: il 21enne murciano batte Alexander Zverev per 6-3, 2-6, 5-7, 6-1, 6-2 nella finale maschile e mette in bacheca il suo terzo Slam (dopo gli US Open 2022 e Wimbledon 2023) a soli 21 anni. L’atto decisivo sotto il cielo di Parigi dura 4 ore e 19 minuti, con l’iberico bravo a recuperare nei due set conclusivi. L’ultimo spagnolo a vincere il torneo era stato Nadal, nel 2022. Alcaraz è il primo tennista dal 1962, dai tempi del mitico Rod Laver, a vincere semifinale e finale al 5° set al Roland Garros.

L’incontro si apre con uno Zverev molto teso: due doppi falli nel primo turno di battuta e immediato cambio di racchetta. Primo break per Alcaraz, che subisce però un immediato contro-break. Il tedesco realizza poi il primo ace della finale e si porta avanti nel parziale. L’iberico spinge con il dritto da fondo campo e trova un altro break: lo spagnolo gioca meglio dalla distanza, cambiando ritmo a proprio piacimento. È un primo set combattuto, dove Alcaraz allunga solo nel finale, chiuso 6-3. Il secondo set vede il numero tre al mondo annullare subito tre palle break e passare in vantaggio. Zverev risponde vincendo tre dei quattro game successivi: il tedesco trova il break che cercava e va avanti 3-2. Si alza il vento e alta resta anche la qualità delle giocate: il 27enne regala al pubblico un meraviglioso colpo sotto rete e allunga nel risultato. Alcaraz trova il suo primo ace del match, ma si infrange su un Sasha, ora, decisamente più solido: lo spagnolo commette un doppio fallo e si ritrova sotto di tre game. Si chiude 6-2 per Zverev.

Anche il terzo set inizia con una vittoria di Alcaraz, cui risponde subito il tedesco: Zverev domina a servizio e mantiene in parità il risultato. Il 21enne spagnolo fa correre l’avversario e torna avanti con un gran dritto lungolinea. All’improvviso, l’iberico alza il ritmo e trova un break fondamentale: segue l’ennesimo game ai vantaggi, dove l’ex numero uno annulla tre palle del contro-break e allunga 5-2. Zverev però non molla: infila una striscia di quattro game consecutivi e ribalta tutto, passando avanti 6-5. Il tedesco spreca un primo set point, ma riesce poi a chiudere 7-5. Alcaraz domina il quarto set: strappa due break e vola via 4-0. Nel quinto game arriva la reazione di Zverev, che recupera un break. Lo spagnolo chiama allora un time-out medico, facendosi massaggiare la coscia sinistra. Al ritorno in campo, Alcaraz completa l’opera e conclude 6-1, dopo aver annullato tre palle break.

Si va al quinto e decisivo set, dove Zverev si prende il primo vantaggio con uno smash: il tedesco subisce però un break nel terzo game e si ritrova a inseguire. Sotto 0-40, Alcaraz annulla quattro palle break e si porta sul 3-1: lo spagnolo forza l’allungo e con una serie di colpi di puro talento scappa sul 5-2 e si guadagna la possibilità di servire per il match. Detto, fatto. Alcaraz chiude 6-2 al primo championship point e vince il suo primo Roland Garros: per l’iberico è il terzo Slam in carriera, ottenuto dopo 4h19' di gioco.

Vedi anche Sinner non si lascia abbattere: "Roland Garros? Contento, continuiamo a spingere perché il lavoro non finisce mai" Tennis Sinner non si lascia abbattere: "Roland Garros? Contento, continuiamo a spingere perché il lavoro non finisce mai"

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti