Tennis, Montecarlo: Fognini in finale! Nadal demolito 6-4, 6-2

L'azzurro domina il match contro il maiorchino, 11 volte vincitore al Country Club. In finale sfiderà il serbo Lajovic

Impresa di Fabio Fognini, che conquista la finale nel torneo di Montecarlo, demolendo Rafa Nadal con il punteggio di 6-4, 6-2. Il risultato ha un valore incredibile, perché nel Principato si gioca sulla terra rossa e qui il maiorchino ha vinto 11 volte. Ma Fognini mette alle corde lo spagnolo già nel primo set, chiuso sul 6-4, poi domina il secondo (6-2). L'azzurro sfiderà in finale Dusan Lajovic, che ai quarti aveva eliminato Lorenzo Sonego.

Montecarlo, Fognini da urlo: Nadal ko

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44

Fabio Fognini è talento e istinto, classe e sregolatezza. Come il lancio di una moneta, è imprevedibile: uscirà testa o croce? A seconda che esca una o l'altra, può vincere o perdere contro tutti. Anche contro Rafa Nadal sulla terra rossa. Anche a Montecarlo, là dove il maiorchino ha trionfato 11 volte e tiranneggia da tre edizioni consecutive. Ma quello ammirato a Montecarlo è un Fognini diverso, che sa vivere più match all'interno della stessa gara. Che sa soffrire e ripartire. Che non si butta via con le scenate. Lo hanno dimostrato le rimonte contro Rublev e Coric, lo conferma la semifinale contro il Principe del Principato, Nadal. Dove Fabio compie l'impresa della sua carriera. Pronti via, e Fognini toglie il servizio all'avversario in un game combattutissimo. L'azzurro, dopo aver sprecato tre palle break, sfonda con il dritto e costringe il maiorchino all'errore. Per un attimo Fognini si scompone, si innervosisce dopo l'1-1 di Nadal, si distrae per un asciugamano spostato dal vento e litiga con l'arbitro, prendendosi il warning e andando sotto 3-1. Ma questa non è la partita in cui potersi buttare via. Perché si gioca a Montecarlo, che è quasi casa sua, lui ligure doc. E allora il "Fogna" è bravo a rimanere in gara e a rubare ancora il servizio a Rafa, portandosi sul 3-3. Solido in turno di battuta, Fognini sfrutta gli errori di Nadal nel nono game e va in vantaggio per 5-4. Lo spagnolo, visibilmente contrariato, perde per tre volte il servizio nello stesso set. Quasi un delitto di lesa maestà. E anche gli dei del tennis sembrano voltargli le spalle, quando sul 30-30 nel game decisivo un dritto di Fognini trova un nastro "tricolore" e cade nel suo campo. L'azzurro poi si prende a rete il punto che gli vale il primo set.

Il secondo parziale è una sinfonia che Fognini suona con classe. Ancora un break per l'azzurro, grazie a un grande rovescio che lascia Nadal di stucco. Con il primo ace della partita arriva anche il 2-0 in turno di battuta. Nadal entra in confusione, con errori gratuiti perde altri due servizi e va sotto 5-0. Incredibile. Il maiorchino va pure sullo 0-40 nel sesto game, Fognini ha tre match-point, ma sul più bello li spreca. Altrimenti non sarebbe Fognini. E poi Nadal rimane un campione che mantiene il suo orgoglio. Ma il finale è solo posticipato, perché il ligure vince comunque 6-2, compiendo un'impresa memorabile sul campo dove si è sempre allenato. In finale sfiderà l'altra sorpresa del torneo, il serbo Dusan Lajovic, che ha sconfitto il russo Daniil Medvedev per 7-5, 6-1. Lajovic aveva eliminato ai quarti di finale l'altro italiano della top 8, Lorenzo Sonego. Fognini può vendicarlo. Serve che la moneta cada ancora dalla parte giusta, e che il Giano Bifronte del tennis italiano per un'altra giornata si trasformi in unico e irresistibile predatore a caccia della vittoria.

"ORA LA MIA PASQUA PIU' BELLA"

"Senza ombra di dubbio una grande vittoria, sono molto felice, c'era tanto vento era difficile. Ma sono contento di aver battuto Nadal qui davanti alla mia famiglia, ai miei amici- Speriamo di festeggiare domani una bella Pasqua. Con Nadal devi rischiare, sulla terra ha pochissimi rivali - ha commentato Fognini - . Ora devo riposare e preparare al meglio questa finale che sarà difficile. Se me lo avessero detto a inizio settimana avrei riso, e invece mi sto giocando un titolo in un Masters 1000, la finale più importante in carriera".

TAGS:
Tennis
Montecarlo
Fognini
Nadal

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X