TENNIS

Coppa Davis, Italia-Argentina 2-1: Berrettini e Sinner trascinano gli azzurri alle Finals, per il doppio un ko che non fa male   

Matteo sconfigge 6-2, 6-3 Baez mentre deve faticare 7-5, 1-6, 6-3 Jannik contro Cerundolo, cadono Fognini e Bolelli 

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

L’Italia batte 2-1 l’Argentina nella seconda sfida del girone A di Coppa Davis e conquista un posto alle Finals di Malaga con una partita d’anticipo. Berrettini porta avanti gli azzurri 1-0 grazie alla facile e netta vittoria 6-2, 6-3 su Baez, Sinner lotta e raddoppia con qualche brivido superando Cerundolo 7-5, 1-6, 6-3, cade invece il doppio formato da Bolelli e Fognini contro Gonzalez e Zeballos ma gli azzurri possono comunque festeggiare. 

BERRETTINI-BAEZ 6-2, 6-3
Tutto facile per Matteo Berrettini nella prima partita della sfida contro l'Argentina, secondo incontro del gruppo A di Coppa Davis dopo che l'Italia ha già battuto la Croazia l'altro ieri. L'azzurro regola la pratica Sebastian Baez con un netto e facile 6-2, 6-3 maturato in appena un'ora e 11 minuti di gioco. Sempre a Bologna, sul campo veloce indoor della Unipol Arena di Casalecchio di Reno, l'azzurro detta sempre lui il ritmo e i tempi del gioco andando sempre in controllo contro l'avversario numero 37 del mondo. Break in avvio di partita che ipoteca il primo set, nel secondo parziale Baez prova a lottare ma un altro break nel sesto gioco spezza le gambe all'argentino. "Sono molto contento, dovevo trovare il feeling giusto con questa superficie ma oggi ho giocato molto meglio rispetto all'esordio con la Croazia", le parole di un soddisfatto Berrettini a fine match. 

SINNER-CERUNDOLO 7-5, 1-6, 6-3
Soffre più del previsto Jannik Sinner contro Francisco Cerundolo ma alla fine porta a casa la partita e il secondo punto per l’Italia contro l’Argentina. Gli azzurri di Volandri sono così sul 2-0 grazie alla vittoria 7-5, 1-6, 6-3 dell’altoatesino sul numero 27 del mondo dopo una lotta di oltre due ore e mezza. Il primo set è deciso al fotofinish con un break decisivo sul 5-5, nel secondo Sinner crolla clamorosamente e a sorpresa spianando la strada all’avversario, nel terzo parziale però arriva pronta la reazione di Jannik che torna a giocare sui suoi livelli e non lascia scampo all’argentino chiudendo con qualche brivido addirittura al sesto match point. “Non ho giocato al meglio oggi ma non era un incontro facile, sono molto contento e spero di migliorare nei prossimi giorni”, le parole di Sinner a fine gara.

BOLELLI/FOGNINI-GONZALEZ/ZEBALLOS 5-7, 6-2, 3-6
E’ una sconfitta che non fa male quella nel terzo match di giornata rimediata dal doppio composto da Simone Bolelli e Fabio Fognini. Nonostante la vittoria del duo argentino Gonzalez/Zeballos per 7-5, 2-6, 6-3 l’Italia vola comunque alle Finals di Coppa Davis di Malaga a novembre. Ancora da vedere se al primo o al secondo posto, a decidere sarà la sfida contro la Svezia di domenica. Match combattutissimo il doppio odierno, Bolelli e Fognini provano a ripetere l’impresa dopo il successo con la Croazia ma devono arrendersi dopo una lotta di due ore e mezza.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti