Quelli della Luna, Palpacelli si racconta a Mughini: "Ho giocato drogato, a un passo dalla morte"

Il tennista tra i protagonisti della trasmissione in onda martedì in prima serata su Retequattro

  • A
  • A
  • A

Martedì 23 luglio, in prima serata su Retequattro, torna “Quelli della Luna”, secondo di quattro appuntamenti ispirati al 50° anniversario del primo uomo sulla Luna, contraddistinti da un narratore d’eccezione, Giampiero Mughini. Il giornalista, scrittore e opinionista - alla prima esperienza assoluta in conduzione - accompagna gli spettatori nel racconto di fuoriclasse dello sport e di figure meno conosciute, ma spesso protagoniste di storie ancor più interessanti di quelle dei grandi campioni. Sono dedicate alla Luna anche le quattro categorie con le quali viene declinata ogni puntata di “Quelli della Luna”: ci sono i Lunari, autori di imprese extraterrestri; i Lunatici, che hanno alternato successi a insuccessi; le Lune Piene, sempre al top nello sport e nella vita; le Lune Nere, che sono caratterizzate dall’essersi rovinate la carriera d’improvviso. Tra i protagonisti del secondo appuntamento spicca Roberto Palpacelli, ex astro nascente del tennis italiano che si racconta in un’intervista esclusiva: “Ho giocato sotto effetto di stupefacenti, in condizioni pietose. Gesù non mi ha voluto per sette o otto volte, sono stato a un passo dalla morte, poi il tennis mi ha salvato”. E ancora, i ritratti di Cristiano Ronaldo (con le immagini da bambino, a Lisbona), Michael Phelps, Marco Pantani (con i racconti intimi e i segreti degli amici Riccardo Magrini e Davide Dezan), Mario Balotelli, Christian Vieri, Andre Agassi, Alberto Tomba (con un’intervista ad Bruno Gattai, il telecronista che ne raccontò i trionfi) e Mike Tyson.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments