Superbike, Qatar: Leon Haslam vince in volata gara2

L'Aprilia pensa al ritiro, ma vince anche nella seconda manche. Beffato Davies, 2° al traguardo e nel mondiale. Sykes chiude 3°, Rea ritiro anomalo...

di MATTEO CAPPELLA

Leon Haslam trionfa nell'ultima corsa del 2015, gara2 di Losail, consegnando un'importante doppietta all'Aprilia. Davies (Ducati) è 2° dopo uno stratosferico duello, e si laurea vice-campione del mondo. Sconfitto Sykes (Kawasaki): 3° all'arrivo e in classifica iridata. Sotto il podio le Honda di Van Der Mark e Guintoli. Ritiro tecnico per Rea (Kawasaki). Scivolato il vincitore di gara1, Torres (Aprilia). Canepa (Ducati) 8° e Badovini (BMW) 10°.

Rombano i motori sull'ultima griglia di partenza del 2015. Piloti che si schierano, non c'è Fores che non è buone in condizioni fisiche. Le due Kawasaki partono come fionde, con la ZX-10R di Rea impenna, ma si porta al comando. Sykes si accoda, ma deve gestire gli attacchi di Davies e Haslam. Il vincitore di gara1, Torres, è con loro, seguito da Van Der Mark con uno scarico che sfiamma in questa inedita notte di Losail. Subito fermo Lowes, ancora alle prese con una Suzuki per nulla a punto. Ma lo show in pista è firmato da Chaz, che in due curve infila sia Jonathan, sia Tom, prendendosi di forza la testa della corsa. In particolare Sykes sembra alle corde, perché anche Haslam gli si fa sotto e lo passa con relativa facilità. Il gruppo è compatto fino a De Puniet, 7°.

Davies prova allora la fuga, ma in fondo al rettilineo il campione del mondo tira una staccata oltre il limite e, per un istante, passa la Ducati. Non basta. Chaz resta davanti, mentre la Kawasaki del nord-irlandese spigola e taglia sui cordoli per rifarsi sotto alla svelta. Non è da meno Haslam, che sta con loro ad ogni staccata.

Ancora problemi invece per la MV Agusta di Camier. Mentre, incredibilmente, a 12 giri dal termine, Rea torna ai box con la verdona che si spegne già in pit-lane, costringendo i meccanici a corrergli incontro. Quasi una ritorsione del Karma per non aver supportato il compagno di box nella prima manche... Al comando intanto c'è un vero assalto firmato da Haslam e Sykes, su Davies. Con Torres e Van Der Mark che non li perdono d'occhio, litigandosi il margine del podio. Dalla sesta piazza li scruta Guintoli, che paga però già un ritardo di +7.7.

Quando mancano 7 giri al termine Haslam sfrutta il potente motore dell'Aprilia per sfilare e sfidare la Ducati, prima di buttarsi tutto cuore e coraggio nel rampino di destra. Lo lascia fare Davies, che sfrutta invece l'agilità della Panigale per riportarsi davanti. Sykes li guarda da una posizione privilegiata, cercando virtualmente gli specchietti per controllare un Torres che lo marca strettissimo. Perde terreno Van Der Mark.

Tom non sembra averne di più. Non riesce a prendere il comando di questo quartetto che fa selezione. Merito delle astuzie di Davies che gli consentono di fare il passo, resistendo ad ogni giro all'attacco dell'Aprilia. Giro dopo giro il copione si ripete, con la bandiera a scacchi che si avvicina. Penultimo passaggio e scivola Torres, volando via nella sabbia e lasciando a Van Der Mark il quarto posto a tavolino.

L'ultimo giro inizia con Haslam che si prende il comando, ma per l'ennesima volta va lungo e sembra giocarsi la corsa. Perché Davies è pronto nel rimettersi davanti, chiudendo ogni porta ad ogni curva. Con loro c'è sempre Sykes, che non trova un guizzo o un'idea per fare di più. Non gli resta che seguirli. Ultima curva, Chaz sbaglia, Haslam è pronto: entra e va a prendersi il successo! In casa della Kawasaki piglia tutto, si producono così mezzi sorrisi. Si poteva e si doveva chiudere meglio una stagione trionfale per le verdone. Aprilia invece festeggia una bella doppietta e Ducati il vice-campione del mondo. Da domani inizia il 2016, con l'atteso ritorno della Yamaha...

HASLAM CREDE NELL'APRILIA

TAGS:
Qatar
Gara2
SBK
Kawasaki
Rea
Sykes
Ducati
Fores
Davies
Aprilia
Haslam
Torres
Honda
Van Der Mark
Guintoli
Suzuki

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

SBK: chi tra team e piloti ha deluso di più in Qatar?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X