Sport ora per ora

FERRARI, ELKANN: "LA 24 ORE LE MANS MITO DEGLI SPORT MOTORISTICI"

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

"La 24 ore di Le Mans e' il mito degli sport motoristici", parola di John Elkann. A poche ore dal via della iconica gara dove la Ferrari difende la vittoria dello scorso anno, il n.1 della casa del cavallino rampante, in una lunga intervista a 'Le Figaro', parla del suo impegno in Ferrari e degli obiettivi non nascondendo il suo sogno "quello di vincere il mondiale Endurance e quello di Formula uno". Alla presidenza della Ferrari dal 2018, Elkann parla "del senso di responsabilita'" avvertito quando ha assunto l'incarico: "È questo che definisce maggiormente il mio ruolo in Ferrari, nei confronti delle persone con cui lavoro, dell'azienda e dei clienti. E anche la responsabilita' di creare condizioni presenti e future degne della storia di questo marchio - spiega - Nel 2018 ci siamo avvicinati ad alcuni importanti cambiamenti nell'industria automobilistica. Dovevamo immaginare un futuro tecnologico senza motori a combustione interna, rispondendo al contempo alle sfide sociali e ambientali. Abbiamo dovuto affrontare questa sfida mantenendo la nostra fortissima identita' e le nostre radici a Maranello pur rimanendo aperti al mondo". Formula uno ma non solo. Elkann parla dell'importanza delle gare di durata: "Le corse automobilistiche sono sempre state un modo per la Ferrari di mettere in pista le vetture che produceva - sottolinea - E quando il marchio inizio' a gareggiare, non era ancora in Formula 1. Nella storia della Ferrari, i primi grandi momenti di competizione sono arrivati nelle gare di durata. Enzo Ferrari era un pilota, poi e' stato nominato team principal prima di diventare imprenditore, e le grandi gare dell'epoca erano le Endurance. Poi, negli anni '70, abbiamo dovuto fare delle scelte per l'azienda, perche' la posta in gioco economica era molto alta e abbiamo ritenuto che la Formula 1 fosse la piu' innovativa. Il marchio ha sempre cercato di andare dove l'innovazione e la tecnologia erano piu' avanzate". Elkann e' l'uomo che ha riportato il marchio nelle gare di durata dopo cinquant'anni di assenza. "Siamo presenti nella categoria GT da circa vent'anni e c'e' stato un notevole lavoro, svolto in tutti questi anni, che e' stato indispensabile per acquisire le conoscenze e le competenze necessarie per questo ritorno - spiega - La costruzione e' stata graduale e ha dato alla Ferrari molto coraggio per fare questo passo in piu' e arrivare all'Hypercar. A Le Mans 2023, non ci aspettavamo di essere cosi' forti cosi' presto. Il nostro obiettivo principale era quello di fare progressi. Per vincere una gara come la 24 Ore di Le Mans contro una concorrenza estremamente forte e motivata, anche le circostanze dovevano essere dalla nostra parte. Come abbiamo visto l'anno scorso, ci sono stati momenti molto intensi. È stato uno dei momenti piu' felici della mia vita. Un'emozione enorme". "Le Mans rimane il mito degli sport motoristici - prosegue Elkann - la gara piu' importante nella storia dell'automobilismo per molte ragioni. Uno di questi e' la passione che si ha in Francia per questo evento, seguito anche da tutti coloro che amano le corse automobilistiche. Nell'edizione 2023 ci sono stati piu' di 300.000 spettatori (325.000, un record, ndr), e questa popolarita' e' incredibile ed e' la grande forza di questa gara. Quest'anno, la vittoria di Charles Leclerc al Gran Premio di Monaco ci ha riempito di gioia. Charles ha finalmente trionfato nel suo Gran Premio di casa, in un fine settimana coronato dal terzo posto di Sainz". "Vincere la 24 Ore di Le Mans rimane l'obiettivo piu' importante, ma il lavoro svolto dai team del WEC e' giusto. Il campionato del Mondo deve svilupparsi. Piu' il campionato si affermera', piu' queste gare prenderanno piede". La francese Lilou Wadoux e' stata la prima donna pilota ufficiale della Ferrari. Potrebbe essere la prima donna nella classe regina? "Lilou e' una pilota di grande talento e sta facendo molto bene. Siamo molto soddisfatti della sua carriera e del suo sviluppo. Non poniamo limiti a cio' che e' possibile fare. Alla domanda se Leclerc avra' l'opportunita' di disputare la 24 Ore di LeMans Elkann dice: "I nostri piloti attuali sono molto forti. Alcuni hanno dimostrato di essere in grado di ottenere buoni risultati sia in Formula 1 sia nelle gare di durata. Penso ad Antonio Giovinazzi che corre con noi, e a Fernando Alonso. Nigel Mansell ha scelto la strada della IndyCar. Ma Charles ha gia' molto da fare in Formula 1 e non dobbiamo distrarlo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti