SCI

Sci, Coppa del Mondo: Vlhova trionfa nello slalom di Zagabria

La slovacca vince in Croazia anticipando di 5 centesimi l'austriaca Liensberger, terza Gisin. Irene Curtoni, sedicesima, è la migliore delle italiane

  • A
  • A
  • A

Nella prima prova del 2021 della Coppa del Mondo di sci, Petra Vlhova concede il bis e, per il secondo anno di fila, si impone nello slalom di Zagabria. La slovacca, davanti a tutti già dopo la prima manche, vince in 1:59.08 anticipando di soli 5 centesimi l'austriaca Katharina Liensberger. Terza la svizzera Michelle Gisin, mentre Mikaela Shiffrin chiude al quarto posto. Italiane in difficoltà: la migliore è Irene Curtoni, sedicesima.

vlhova
Getty Images

Il quarto posto di Semmering è già un lontano ricordo: Petra Vlhova si dimostra l'avversaria da battere in Coppa del Mondo vincendo per il secondo anno di fila a Zagabria (terzo podio consecutivo considerando il secondo posto del 2019), ma è una vittoria che arriva soltanto nei metri finali, e di soli 5 centesimi, su una Katharina Liensberger che ha soltanto accarezzato il sogno di regalare all'Austria il primo successo nell'edizione femminile 2021.

La forma smagliante di Petra Vlhova emerge già nella prima manche, nella quale fa registrare il miglior tempo (58"27) e riesce ad accumulare un vantaggio che si rivelerà decisivo: 32 secondi sulla Liensberger, 38 sulla Gisin e ben 42 su Mikaela Shiffrin. Nella parte centrale della seconda manche, la pista inizia a rovinarsi: ne conseguono una serie di errori che favoriscono la rimonta della francese Noens, che guadagna quindici posizioni e chiude dodicesima.

L'ordine d'arrivo non cambia nonostante la grande frazione di Katharina Liensberger, che riesce a ridurre ma non ad annullare il vantaggio di Petra Vlhova, che vince in 1:59.08. La slovacca può gioire e festeggiare il suo diciottesimo successo in Coppa del Mondo, la seconda affermazione consecutiva a Zagabria dopo quella del 2020 e l'allungo in classifica generale: 615 punti, con Michelle Gisin, terza in Croazia, che insegue a 487. Dopo tre anni di fila (vittorie nel 2018 e 2019, secondo posto nel 2020), termina invece fuori dal podio Mikaela Shiffrin, che chiude quarta.

Italiane in grande difficoltà: Irene Curtoni, nella top 10 dopo la prima manche, chiude sedicesima, mentre Marta Rossetti è ventiduesima. Ventiquattresima posizione per Martina Peterlini, mentre la Gulli, la Saracco e la Della Mea non riescono a qualificarsi per la seconda manche.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments