Sciopero Danimarca: Pione Sisto non legge gli sms, va in aeroporto e non trova i compagni

L'ala danese, arrivato a Vienna, è stato poi informato dello sciopero dei giocatori

  • A
  • A
  • A

L'importanza di leggere un messaggio. Dal prossimo ricevuto Pione Sisto starà sicuramente più attento al contenuto, per evitare altre figuracce. L'esterno danese, di origini ugandesi, si è infatti reso protagonista di un curioso e simpatico errore. Mentre i compagni di nazionale erano intenti a disertare la trasferta per l'amichevole in Slovacchia, il classe '95 si è recato all'aeroporto di Vienna pronto a partire con la selezione danese.

All'arrivo, però, il primo campanello d'allarme: al gate non c'erano i compagni. Scena sicuramente simpatica da immaginare, con il ventitreenne che ha subito chiamato gli amici connazionali per capirne di più. Da lì la scoperta che non sarebbe dovuto salire sul quell'aereo alla volta della Slovacchia, per lo sciopero indetto per via dei contratti di sponsorizzazione che hanno creato il caos tra Federazione e il sindacato dei giocatori.

Tanti i messaggi ricevuti negli ultimi giorni, ha ammesso Pione Sisto, alcuni letti con attenzione ed altri ignorati o letti superficialmente. "Tra quelli ci dovrebbe essere quello della Federazione, devo dare un'occhiata", le parole dell'ala intervistata da TV3 Sport. Poche ore dopo la DBU ha ammesso che tutti i giocatori fossero stati avvisati per tempo di non dover partire perché, contro la Slovacchia, avrebbero giocato i colleghi del Futsal danese. Ma Pione Sisto non è di certo il primo, e non sarà neanche l'ultimo, a sottovalutare l'importanza di un messaggio o dare poca attenzione alle comunicazioni della società.

In passato curioso fu il caso di Leya Iseka col Marsiglia di Rudi Garcia. Convocato per la dodicesima giornata del campionato di Ligue 1 contro il Montpellier, Iseka (fratello di Michy Batshuayi) non si presentò all'appuntamento dato dall'ex tecnico della Roma al centro sportivo dell'OM. Errore di valutazione di una comunicazione data dal tecnico per il classe '97 oggi al Tolosa che, invece di presentarsi in ritiro per partire in pullman, andò direttamente in aeroporto convinto di dover affrontare la trasferta in aereo. Errore punito da Garcia che lo lasciò a terra nonostante fosse l'unico attaccante a disposizione. Stessa sorte per Pione Sisto che, da casa, ha poi visto cadere 3-0 i colleghi del Futsal contro la Slovacchia di Marek Hamsik.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments