MotoGP, le pagelle del GP di Aragon

Lorenzo sontuoso, Rossi graziato, Marquez deve ritrovare serenità. Pedrosa, che orgoglio!

di
  • A
  • A
  • A

JORGE LORENZO – VOTO 9,5 Saluta il gruppo dopo il semaforo e si fa rintracciare solo sul podio. Una gara sontuosa dopo il pasticcio di Misano. Qualità e sostanza che gli permettono di riaprire la finestra con vista sul titolo mondiale.

DANI PEDROSA – VOTO 8 Ha voluto dimostrare al mondo di avere gli attributi necessari per resistere agli attacchi di Rossi. Gli ultimi giri sono stati tra i più belli della sua carriera. Sembrava che in ballo ci fosse il titolo mondiale, invece si trattava di qualcosa di altrettanto importante. Trattasi dell'orgoglio di questo ragazzo che spesso abbiamo bistrattato e che sulla pista di Aragon ha battuto in tutti i sensi la leggenda di questo sport.

VALENTINO ROSSI – VOTO 7 Graziato dalla caduta di Marquez era convinto di sbrigare in fretta la formalità Pedrosa. Un errore di valutazione, perché Valentino si è trovato alle prese con una belva feroce, pronta a staccare sempre più profondo pur di non farlo passare. Ora il vantaggio su Lorenzo è sceso a 14 punti. Tanti per chi deve recuperare visto che i primi quattro posti – a meno di cadute – sono già assegnati, pochi per chi deve difendersi, com'è il caso di Rossi.

MARC MARQUEZ – VOTO 4 Occorre che rintracci il tasto RESET o lo schiacci per ritrovare un minimo di equilibrio. La sua voglia di strafare lo ha fatto cadere in qualifica prima e in gara poi. Ora che il mondiale ha preso altre direzioni deve partire l'operazione serenità, magari con l'aiuto di chi gli sta intorno.

ANDREA IANNONE – VOTO 7,5 Torna ai piedi del podio dopo una paio di esibizioni sotto tono. Chilometri utili per consolidare il quarto posto nel mondiale. Forse, con un pizzico di convinzione in più, si sarebbe potuto iscrivere alla sfida per il secondo posto con Pedrosa e Rossi.

ANDREA DOVIZIOSO – VOTO 6,5 Un piccolo passo in avanti, ma quando becchi quasi 17 secondi dal compagno di squadra l'elenco delle giustificazioni finisce in fretta.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments